È SOLEA

25/07/2014

È SOLEA
(foto ©Marco Garofalo)

Quindici piani per trentatre appartamenti, anche a doppia e tripla altezza. ville in quota che con grandi cornici aggettanti si affacciano sui panorami di Milano: Quella nuova, riflessa dalle lisce superfici in vetro di Solea e quella storica del Novecento moderno a cui lo Studio Caputo Partnership si è ispirato per questa inedita rivisitazione della tipologia della residenza a torre. Uno stile italiano internazionale che si ritrova negli interni progettati da Coima Image con Dolce Vita Homes.

Solea è situata a sud-ovest dell’area di Porta Nuova in posizione strategica sull’asse che collega il quartiere al centro storico di Milano. Assieme alle altre due torri residenziali Aria e Solaria, progettate dallo Studio Arquitectonica di Miami, la torre definisce una piazza pubblica aperta su un podio che accoglie funzioni comuni di hall e distribuzione ai piani residenziali e ai garage sottostanti.

Studio della piazza comune definita dalle tre torri Solea (1), Aria (2) e Solaria (3)

Concepita secondo un gioco di incastri che tiene conto della morfologia del luogo e della vicinanza delle altre architetture di Porta Nuova, la pianta di Solea è composta da tre elementi articolati tra loro a partire dalle principali direttrici prospettiche. L’edificio si sviluppa in altezza come un grande volume prismatico i cui spigoli si aprono con terrazze e logge a doppia e tripla altezza che guardano la città secondo affacci diversi: a nord verso il parco pubblico della Biblioteca degli Alberi (in fase di realizzazione), a est verso il Giardino degli Aceri e la Promenade delle Varesine, a sud verso l’asse di Porta Nuova e il centro storico della città, a ovest su Corso Como e l’area di Porta Garibaldi.

Con i suoi quindici piani e sessantanove metri di altezza – relativamente pochi rispetto alle costruzioni vicine – la torre rappresenta il punto d’incontro ideale tra le ville urbane e la tipologia residenziale a sviluppo verticale. Il suo aspetto esterno si qualifica per l’elegante contrapposizione materica tra la lucentezza del rivestimento in vetro e la finitura opaca della pietra nera, che connette idealmente l’architettura al luogo, mentre la luminosità cangiante del cristallo ne accentua la presenza volumetrica e garantisce la pulizia della superficie da smog e annerimenti dovuti all’azione del tempo. L’edificio ha ottenuto la pre-certificazione LEED silver che garantisce la qualità e la sostenibilità ambientale del progetto, dalla scelta del sito e dei materiali di costruzione reperibili in prossimità del cantiere, all’efficienza degli impianti e al contenimento dei consumi idrici e delle emissioni.

L´orientamento dei fronti segue le principali direttrici prospettiche e la morfologia del sito

Il progetto degli interni delle aree comuni e delle residenze di Solea è stato sviluppato da Coima Image con Dolce Vita Homes, secondo una logica coerente e allo stesso tempo eterogenea che propone tre modelli abitativi differenti per finiture e arredamento. L’ingresso principale delle residenze è collocato sul versante meridionale in direzione di Porta Nuova ed è direttamente connesso con l’accesso agli spazi e ai servizi ipogei. Un secondo ingresso pedonale a uso esclusivo dei residenti connette la piazza pubblica con il podio e le facciate trasparenti della zona commerciale. Le aree comuni al piano terra si caratterizzano per gli ambienti ampi e luminosi con superfici vetrate alte fino a nove metri ed elementi di arredo customizzati.

 

Pianta del piano nove

Oltre alla lobby principale, un’altra area comune posta a un secondo livello sulla piazza pedonale sopraelevata consente l’accesso diretto ai garage sottostanti e ai livelli superiori residenziali. I trentatré appartamenti disposti lungo i quindici piani della torre presentano grandezze e tipologie differenti ma ognuno di essi è dotato di terrazze e balconi che aumentano gli spazi interni verso l’esterno. Si va dai bilocali compatti e funzionali dei livelli inferiori, ciascun dei quali ospita quattro appartamenti da 70, 100 e 150 mq, alle più ampie metrature dei piani superiori che ospitano duplex e triplex con doppie altezze sia interne che nelle logge esterne, arrivando infine agli ultimi tre livelli in cui è allocato un unico appartamento dotato di terrazza su doppio livello e soggiorno passante a doppia altezza con vista panoramica lungo la direttrice di Porta Nuova.

Il progetto degli interni ha inteso valorizzare al massimo l’apporto di luce naturale e ogni ambiente è studiato per avere il giusto equilibrio tra estetica e funzionalità. La zona giorno è illuminata da ampie aperture vetrate che affacciano su grandi terrazze abitabili e schermate da pannelli regolabili che proteggono dal vento e dall’eccessivo irraggiamento. Ogni appartamento è dotato di almeno una loggia ampia e profonda – spesso a doppia altezza – e alcune soluzioni abitative sono dotate anche di giardini d’inverno e di terrazze con predisposizione impiantistica per vasche e piscine. Le logge sono concepite come una naturale estensione esterna degli spazi abitativi e ne riprendono gli stessi arredi e materiali – vetro, legno e pietra nera – trasformandosi in vere e proprie stanze en plein air immerse nello skyline di Milano. 

 

L´arredamento delle residenze si ispira a un gusto tipicamente italiano e accosta pezzi di design d´autore a materiali naturali e soft (foto ©Marco Garofalo)

 



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: