1000 MUSEUM, LA TORRE DI ZAHA HADID A MIAMI

23/03/2020

1000 MUSEUM, LA TORRE DI ZAHA HADID A MIAMI
foto ©Hufton+Crow

Completata alla fine dello scorso anno, la torre residenziale One Thousand Museum di Miami è l’ultimo progetto di Madame Zaha Hadid prima della sua scomparsa.

Alto 216 metri per 62 piani con viste spettacolari sulla Biscayne Bay, la torre sorge in prossimità del Museum Park, l’area di 12 ettari immaginata nel 2013 come nuovo spazio pubblico centrale ad elevata densità di musei di arte e scienza, utile a donare alla città una nuova immagine di polo del lusso cosmopolita.

 

Foto ©Hufton+Crow

 

Caratteristiche che non mancano alle 84 residenze della torre, organizzate a mezzi piani, piani interi e duplex e servite, oltre che dal primo eliporto privato di Miami, da amenities superlative, come l’attrezzatissimo centro fitness, il centro acquatico e Spa a doppia altezza all’ultimo piano e una sky lounge per eventi privati.

Il centro acquatico all´ultimo piano (foto ©Hufton+Crow).


La hall (foto ©Hufton+Crow).


Interno di una delle residenze (foto ©Hufton+Crow).

 

L’aspetto iconico di One Thousand Museum è il risultato dell’integrazione tra architettura e ingegneria, espresso dall’esoscheletro strutturale che ne abbraccia il perimetro per l’intera altezza.

«Il progetto esprime una fluidità che è sia strutturale sia architettonica– spiega il project director di Zha Chris Lepine. La struttura si fa più spessa o più sottile dove necessario, creando una continuità tra architettura e ingegneria».

Alla base le colonne si aprono a ventaglio per incontrarsi agli angoli e incrociarsi man mano che si sale, formando un ‘tubo’ rigido in grado di resistere ai forti venti degli uragani che colpiscono la regione.

Dettaglio del basamento (foto ©Hufton+Crow)

 

Le strutture incorporano casseforme permanenti rinforzate in fibra di vetro che costituiscono anche la finitura architettonica dell’esoscheletro, riducendo anche le esigenze di manutenzione nel tempo. 

La curvatura dell’esoscheletro perimetrale ha permesso di creare piani di altezze leggermente differenti e quasi del tutto privi di colonne interne.

Foto ©Hufton+Crow

 

 

Crediti

  • Progetto architettonico Zaha Hadid Architects
  • Design Zaha Hadid and Patrik Schumacher
  • Project Director Chris Lepine
  • Project Team Alessio Constantino, Martin Pfleger, Oliver Bray, Theodor Wender, Irena Predalic, Celina Auterio, Carlota Boyer
  • Local Architect O’Donnell Dannwolf Partners
  • Progettazione strutturale DeSimone Consulting Engineers
  • Progettazione impiantistica HNGS Consulting Engineers
  • Progetto di paesaggio Enea Garden Design
  • Prove nel tunnel del vento RWDI Consulting Engineers & Scientists
  • Superficie lorda costruita 84.600 mq
  • Altezza 216 metri
  • Piani 62
  • Townhouse Units 4
  • Half Floor Units 70
  • Full Floor Units: 8
  • Penthouse 1
  • Parking Spaces 260

Dettaglio del soffitto del centro acquatico (foto ©Hufton+Crow).



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: