28 SETTEMBRE A VERONA CON MARMOMACC

19/06/2016

28 SETTEMBRE A VERONA CON MARMOMACC
Mikayel Ohanjanyan, materialità dell´invisibile, ©Fondazione Henraux

Il mercato mondiale della pietra e del marmo vale 23 miliardi di euro e la più importante manifestazione internazionale si svolge a Verona: è in programma dal 28 settembre all’1 ottobre la 51esima edizione di Marmomacc, che coinvolge più di 1.500 espositori provenienti da 55 nazioni.

Da diversi anni la manifestazione veronese dedica un’attenzione crescente alle relazioni tra la pietra e il progetto. Quest’anno l’accento verrà posto in particolare sul design, sulla possibilità di realizzare oggetti d’arredo e prodotti d’uso con il marmo, grazie alle possibilità offerte dalla tecnologia, che consente di realizzare superfici complesse e particolari di altissima precisione.

Sperimentazioni e installazioni in mostra presso il padiglione 1 di Fiera Verona, l’Italian Stone Theatre:

The power of Stone

Con tecnologia e maestranze italiane Raffaello Galiotto espone una serie di installazioni accompagnate da video che mostrando le fasi della lavorazione, i materiali e i macchinari impiegati ne aiutano la comprensione.

The power of stone: Sol, Raffaello Galiotto con Euro Porfidi e Pellegrini

 

Le aziende coinvolte: Adi toolsAntoliniCave Gamba, Ddx, Donatoni macchine, Euro Porfidi, Fratelli Lizzio, Gmm, Helios automazioni, Henreaux, Intermac, La Quadrifoglio marmi e graniti, Licom Systems, Margraf, Marini Marmi, Marmi Strada, Marmo Zandobbio, Omag, Pellegrini Meccanica, Piero Zanella, Prussiani engineering, Rete Travertino Piceno, T&D Robotics.

New Marble Generation

Selezionati a cura di Raffaello Galiotto e Vincenzo Pavan, prototipi di componenti d’arredo ed elementi seriali del design architettonico nati dalla collaborazione tra designer già affermati e aziende del settore.

I designer: Giorgio Canale, Giuseppe Fallacara, Massimo Iosa Ghini, Vittorio Longheu, Marcello Morandini, Philippe Nigro, Marco Piva, Denis Santachiara, Paolo Ulian

Le aziende: Cereser Marmi, Euro Porfidi, Grassi Pietre, Helios Automazioni, MGI-Sicilmarmi, Nikolaus Bagnara, Paolo Costa, Pibamarmi, Pi.Mar, Remuzzi, T&D Robotics, Tenax

50 years of living marble

Una rassegna storico-antologica di oggetti progettati o rivisitati in marmo da grandi nomi del design come i fratelli Castiglioni, Gae Aulenti, Angelo Mangiarotti, Tobia Scarpa, Enzo Mari, Mario Bellini o Zaha Hadid e messi in produzione da marchi fondamentali del Made in Italy come Agape, Cassina, Flos.

50 years of living marble: Angelo Mangiarotti, libreria cavalletto

 

Da segnalare infine un convegno organizzato in collaborazione con Architectural Record dasl titolo Global trends in design and sustainability e l’istituzione del nuovo premio Stone Award, assegnato da una giuria internazionale tra i progetti di maggior pregio realizzati con materiale lapideo presentati a Marmomacc (open call aperta dal 13 giugno al 7 luglio sul sito di ArchMarathon): la premiazione avverrà in occasione della ArchMarathon 2018.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: