A CESCHIA E MENTIL IL PREMIO MARCELLO D’OLIVO

20/05/2019

A CESCHIA E MENTIL IL PREMIO MARCELLO D’OLIVO
La realizzazione di Ceschia e Mentil Architetti Associati a Timau sulle Alpi Carniche (foto Alessandra Chemollo)

È dello studio veneziano Ceschia e Mentil Architetti Associati l’opera prima classificata del Premio Marcello D’Olivo giunto alla sua sesta edizione.

Il riconoscimento, avvenuto in occasione della nona Rassegna Biennale di Architettura organizzata dall’Associazione architetti del Friuli Venezia Giulia Arte&Architettura, all’opera Una residenza a servizio dell’albergo diffuso di Timau, frazione del comune di Paluzza sule Alpi Carniche.

Per stabilire la classifica e assegnare il primo premio e le menzioni, la giuria internazionale – composta da Jacques Lucan, Odile Seyler, Miha Desman, Marco Contini, Sergio Pascolo e Moira Morsut – ha vagliato 92 progetti, diventati 14 dopo una prima scrematura.

Le menzioni speciali sono state assegnate a Geza Gri e Zucchi Architettura per il progetto di Pratic: uffici e stabilimento produttivo di Fagagna e a Gtrf di Giovanni Tortelli Roberto Frassoni Architetti Associati per l’Aula meridionale del Battistero di Aquileia.

Gli uffici e lo stabilimento di Pratic a Fagagna; menzione speciale al progetto di Geza Gri e Zucchi Architettura


Aula meridionale del Battistero di Aquileia; menzione speciale al progetto di Gtrf di Giovanni Tortelli Roberto Frassoni Architetti Associati

 

Menzioni invece ai progetti realizzati dagli architetti Adalberto Burelli e Giovanni Vragnaz per il Restauro di Villa Settimini destinata a biblioteca civica a Pieris, una frazione di San Canzian D’Isonzo (Gorizia), Ceschia e Mentil Architetti Associati per il Progetto per uno spazio espositivo presso il negozio di interni ceramiche a Tolmezzo (Udine), Enrico Franzolini per il Progetto di riqualificazione degli uffici Calligaris spa a Manzano (Udine), Francesca Petricich e Robby Cantarutti per la Capanna sul fiume Natisone a Premariacco (Udine), Vittorio Pierini, Ado Furlan, Ivo Boscariol e Antonio Stefanuto per Gea spa - Gestioni ecologiche e ambientali, nuova sede uffici e spogliatoi di Pordenone, Renza Pitton per la Riqualificazione palazzo a uso commerciale in centro storico a Udine, e Soramel Gasparini Architetti Associati per il Centro Alzheimer di Codroipo (Udine).

Interno del progetto primo classificato Una residenza a servizio dell’albergo diffuso; Timau (Udine); progetto di Ceschia e Mentil Architetti Associati (foto Alessandra Chemollo)



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: