ABITAZIONI MODULARI A COSTI MINIMI

21/04/2015

ABITAZIONI MODULARI A COSTI MINIMI

Nella township di Khayelitsha (Cape Town) il primo prototipo di Empower Shack, il progetto di Urban Think Tank con ETH Zurigo per rifondare gli slum del mondo.

Urban Think Tank è un collettivo fondato nel 1998 a Caracas dall’architetto Alfredo Brillembourg il cui lavoro di ricerca di soluzioni innovative ai bisogni sociali in contesti urbani “spontanei” e la promozione di forme di partecipazione collettiva nella definizione di strategie di sviluppo sostenibile nel 2012 è stato premiato con il Leone d’Oro alla Biennale di Venezia e l’Holcim Global Silver Award.

Oggi Brillembourg e il collega Hubert Klumpner, titolari della cattedra di Architettura e Progettazione Urbana all’ETH di Zurigo, hanno avviato con i loro studenti dell’ETH e con la collaborazione della ONG Sudafricana Ikhayalami Empower Shack, un progetto di ricerca concreto sostenuto da SwissPearl, azienda svizzera specializzata in pannelli prefabbricati per l’involucro architettonico.

Empower Shack è un sistema modulare autocostruibile che permette di realizzare rapidamente con una struttura a telaio e pannelli prefabbricati (completi di pannelli solari in copertura) abitazioni possibili in relazione al reddito, rispondenti alle esigenze essenziali della dignità umana.

il rifugio dove abitava la famiglia dello slum di Khayelitsha e la stessa famiglia davanti al prototipo di Empower Shack

interno del piano terra del prototipo Empower Shack

Nello stesso tempo si tratta di un progetto di riorganizzazione urbana delle township sudafricane: la distribuzione degli ambienti delle abitazioni su due piani consente di ricavare aree da convertire in spazi aperti condivisi che favoriscano la condivisione, la sicurezza e la convivenza sociale; gli spazi al piano terra possono essere utilizzati per avviare piccole imprese e attività commerciali, favorendo la trasformazione degli slum in quartieri urbani; la conseguente riconfigurazione del piano territoriale infine può “normalizzare” la crescita e distribuzione spontanea delle township favorendo il controllo e la gestione di servizi e infrastrutture.

una vista aerea della bidonville e schema del piano di riordino del progetto Empower Shack

Dopo la fase di analisi e di progetto, Empower Shack è stato testato sul campo con la costruzione del primo shack nel distretto di Khayelitsha, uno degli agglomerati urbani alle porte di Cape Town con il più alto tasso di crescita demografica e una popolazione di circa 400mila abitanti. Si tratta di un’abitazione su due piani, con pavimento sopraelevato, involucro impermeabile e resistente al fuoco, dotata di un sistema di ventilazione naturale, del costo di circa 6.000 euro.

Per realizzare entro il 2016 i primi 100 shack nella stessa area Urban Think Tank ha avviato un’azione di fundraising a cui ha già aderito Vhernier, marchio italiano di alta gioelleria.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: