AD ATELIER DI FANTONI IL TROPHÉE INNOVATION

19/04/2019

AD ATELIER DI FANTONI IL TROPHÉE INNOVATION
Il sistema Atelier disegnato da Gensler per Fantoni

A meno di una settimana dalla presentazione ufficiale al Salone del Mobile.Milano collezione per ufficio Atelier, disegnata da Gensler per Fantoni (e per gli uffici della propria sede londinese) ha vinto il Trophée de l´Innovation 2019 di Workspace Expo, il salone internazionale delle soluzioni per l’ufficio che si è concluso ieri a Paris Expo Porte de Versailles, nella categoria arredi.

Il riconoscimento premia una soluzione completa d’arredo altamente flessibile che, in risposta a un contesto in costante mutamento degli ambienti di lavoro, riunisce in una struttura modulare una molteplicità di funzioni legate allo spazio, offrendo longevità funzionale ed efficienza economica.

Lo schema composito di Atelier si articola in quattro elementi principali: una workstation configurabile, un collaboration table a altezza 105 multifunzione e altrettanto configurabile, una famiglia di contenitori dinamici compresi di mobile pinboard e un sistema libreria-contenimento.

 

collaboration table touchdown table parlano soprattutto di lavoro condiviso, di multifunzionalità, di informalità dell’ambiente di lavoro, di teamwork e efficienza. Creano esperienze immersive e hanno a che fare con le idee innovative e il cambiamento, che non avviene da solo ma ha bisogno di essere incoraggiato e facilitato. 

La geniale mobile pinboard permette di tenere riunioni ovunque ed eventualmente sganciare il pannello con gli appunti o un moadboard di tessuti portandolo alla propria postazione o appendendolo alla libreria per un’ulteriore condivisione.

 

 

Raffinate soluzioni per la gestione dei cavi permettono a tutti di rimanere costantemente connessi e di passare tra luoghi di lavoro diversi, dal collaborative al social space, dall’open plan alle aree più private.

Il forte carattere industriale e sperimentale di Atelier riflette l’attitudine delle aziende più sensibili al cambiamento e sottolinea il potere dell’office branding come punto chiave del processo creativo di un ambiente collaborativo. Potrebbe sembrare una priorità insolita, in realtà contribuisce ad ampliare la cultura del luogo di lavoro confortando lo staff sul suo valore all’interno dell’organizzazione e sull’importanza del teamwork.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: