Edison Project

29/09/2009

Edison Project
Il cantiere dell´Edison Project a Sesto San Giovanni

Quando venne posta in liquidazione, nel 1981, la Ercole Marelli compiva 90 anni. Negli anni ´60, quando costruiva locomotive per le ferrovie cilene e argentine, a Sesto San Giovanni lavoravano 7.100 dipendenti. Ora su quell´area é in fase di completamento l´Edison Project, primo investimento italiano di Nexity (suoi numerosi edifici della Défense a ovest di Parigi), progettato da Garretti Associati. Il complesso si caratterizza architettonicamente per l´articolazione dei tre edifici, generata dallo sfalsamento di due corpi di fabbrica rispetto a un nucleo centrale vetrato (la ?bolla?) che costituisce il fulcro distributivo dell´impianto. Il secondo elemento caratterizzante é il sistema di frangisole continui, costituiti da lamelle in cotto, una particolare tipologia di vetrate basso emissive, eseguiti con profili estrusi in cotto sostenuti da una struttura in acciaio zincato. Entrambe le caratteristiche discendono dall´attenzione agli aspetti energetici che ha guidato le scelte progettuali: le bolle, per ottenere una compattezza dei corpi di fabbrica ?che in profonditá superano i 21 metri- utile ad ottimizzare la climatizzazione e conseguire significativi risparmi; i frangisole, per massimizzare l´utilizzo della luce naturale. La stessa ricerca di efficienza ha portato all´adozione di facciate strutturali in CA fino a 25 cm di spessore e al completo isolamento a cappotto che elimina i ponti termici e migliora ulteriormente l´inerzia termica degli edifici. Infine, un sistema di climatizzazione a piano adottato per la prima volta in Italia ?MTA, moduli trattamento area- migliora il comfort ambientale e semplifica la manutenzione. Scelte che hanno consentito altresí di ottenere un´elevata flessibilitá nell´utilizzo degli spazi interni: il citato sistema a piano MTA, evitando i fan coil a soffitto riduce l´altezza dei controsoffitti ed elimina le dorsali principali di distribuzione dell´aria; la profonditá dei corpi di fabbrica e la distribuzione concentrata tra le due ali degli edifici libera per i layout interni tutte le aree perimetrali. In particolare, ogni piano ha la zona prospiciente le facciate sud e nord destinata alle aree di open space, con oltre 200 mq di spazi uffici finestrati su tre lati e due soli pilastri intermedi. La maglia costruttiva di 1,35 m permette di avere uffici singoli con una larghezza di 2,70 m per 5,40 m, pari a 14,58 mq.

Paolo Garretti

Nato nel 1953 a Buenos Aires e laureato in architettura al Politecnico di Milano, Paolo Garretti fonda Garretti Associati nel 2005 (giá dal 2000 Aukett+Garretti come joint venture con lo studio di progettazione inglese Aukett). Composto da numerosi professionisti, attraverso un approccio multidisciplinare, Garretti Associati é uno studio di progettazione integrata specializzato in architettura del lavoro e progettazione di uffici e spazi ad alta tecnologia. Molti i lavori nell´area milanese, tra cui il Bodio Center e, piú recenti, le residenze ex Sieroterapico a Milano e l´Energy Park a Vimercate. Di Garretti il concept della rete nazionale di Genialloyd.

Edison Project

Committente: Nexity Italia

Progetto architettonico: Garretti & Associati

Progetto strutturale: BMS Progetti

Progetto impiantistico: Ariatta Ingegneria dei sistemi

Project Management e direzione lavori: Favero & Milan Ingegneria

Impresa di costruzioni Marcora Costruzioni



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: