MIES ARCH 2015, I CANDIDATI

16/12/2014

MIES ARCH 2015, I CANDIDATI
Il MAST a Bologna, foto ©CHRISTIAN RICHTERS)

Svelata la lista dei 420 progetti candidati al premio biennale Mies van der Rohe 2015, il più alto riconoscimento nel campo dell´architettura europea assegnato a opere costruite nei due anni precedenti. In gara ci sono anche nove progetti realizzati in Italia:

Cantina Podernuovo a Palazzone di Giovanni e Paolo Bulgari, San Casciano dei Bagni (Siena),  Alvisi Kirimoto + Partners

(foto ©Fernando Guerra)

Tecnopolo per la ricerca industriale, Capannone 19 ex area industriale Officine Reggiane, Reggio Emilia, Andrea Oliva Architetto

 

(foto ©Alessandro Ciampi)

Cantina Antinori, Firenze, Archea Associati

 

(foto ©Pietro Savorelli)

Cantina alle pendici dell’Etna di Santi Albanese e Gaetano Gulino, Castiglione di Sicilia, Gruppo Vid´A

 

(foto ©Lamberto Rubino)

MAST, Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologia, Bologna, Labics

 

(foto ©Christian-Richters)

Centro Di Riabilitazione Psichiatrica, Bolzano, Modusarchitects  

 

(foto ©Oskar da Riz)

Nuovo Centro Civico Scandicci, Firenze, Rogers Stirk Harbour + Partners

 

(foto ©Alessandro Ciampi)

Housing Sociale Via Cenni, Milano, Rpa | Rossiprodi Associati

 

(foto ©Pietro Savorelli)

Expo Gate, Milano, Scandurra Studio Architettura

 (foto ©Filippo Romano)


Oltre al primo premio di 60.000 euro, il concorso prevede un riconoscimento di 20.000 euro per l´Emerging Architect da assegnare ai giovani professionisti e una novità, lo Young Talent Architecture Prize (YTAP), per i migliori progetti di tesi di laurea dell´anno accademico 2014-2015.

Tra i membri della commissione che entro la fine di gennaio 2015 selezionerà i finalisti anche l’architetto Cino Zucchi in qualità di Presidente della Giuria.

 

.

 

 



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: