CARLO MASSEROLI CITY EXECUTIVE DI ARCADIS

20/01/2020

CARLO MASSEROLI CITY EXECUTIVE DI ARCADIS

Carlo Masseroli, tra i maggiori attori dello sviluppo urbanistico di Milano, prima come  Assessore allo Sviluppo del Territorio del Comune di Milano e in seguito alla direzione generale di Milanosesto Spa, da gennaio è il responsabile per Arcadis Italia del programma internazionale BUC - Big Urban Citiesavviato dalla casa madre olandese nel 2015 per favorire l’incremento della qualità della vita dei cittadini delle grandi città attraverso interventi di rigenerazione e di riqualificazione urbana, che stanno facendo scuola in Europa e nel mondo.

Big Urban Cities intende rispondere alle sfide e ai rapidi cambiamenti che stanno coinvolgendo a livello globale le maggiori città. L’obiettivo è identificare soluzioni urbane specifiche e innovative per migliorare la mobilità, la gestione e l’approvvigionamento delle acque, la pianificazione urbana e la progettazione degli edifici delle città, partendo dalla valorizzazione dell’ambiente naturale e dall’analisi dell’impatto ambientale, sociale ed economico delle soluzioni proposte.

In soli cinque anni, sono numerose le città nel mondo che, grazie alle soluzioni scaturite dal BUC hanno ottenuto vantaggi concreti per i residenti, i turisti, le imprese e gli investitori che hanno contribuito a questi sviluppi. 

Carlo Masseroli commenta: «Arcadis ha storicamente forti competenze verticali sugli elementi costitutivi del benessere cittadino, quali l’acqua, l’energia, l’aria e la mobilità. Ha inoltre studiato l’incidenza della buona o cattiva gestione di questi elementi sulla vivibilità delle città e costruito strumenti di misurazione, comprensivi anche dei rischi ambientali, quali i City e Water Index. È quindi facile comprendere come le iniziative di rigenerazione urbana scaturite da Arcadis siano orientate per natura verso sviluppi sostenibili, rivolti a minimizzare gli impatti ambientali, alla riqualificazione di quanto esistente ed alla resilienza urbana.

Con queste premesse, abbiamo deciso di mettere l’esperienza ed i progetti maturati all’interno del BUC a favore della realtà milanese. L’atteggiamento della Pubblica Amministrazione e degli investitori istituzionali sta dimostrando che Milano è una piazza pronta ad accogliere progetti di riqualificazione che possano conciliare l’interesse pubblico di sviluppo sostenibile e benessere ambientale con quello del capitale, che deve trovare la giusta remunerazione. Desideriamo dunque mettere a fattore comune le nostre qualità attrattive e le competenze per sviluppare progetti e relazioni con tutti i soggetti capaci di influire significativamente sullo sviluppo della nostra città. Gli scali ferroviari, il bando Reinventing Cities C40 (7 siti), la riqualificazione dello stadio, sono esempi concreti di come si sia aperta, per Milano, una stagione di opportunità per costruire un futuro sostenibile, per il quale siamo pronti a contribuire».

Massimiliano Pulice, managing director di Arcadis Italia, ha dichiarato che «l’arrivo in squadra di Carlo è quello che serviva per promuovere e gestire il BUC in Italia in modo adeguato, partendo proprio da Milano. Sono pochissime le persone che possono vantare un’esperienza così significativa nel settore della Pubblica Amministrazione e dello sviluppo immobiliare privato come la sua. Il suo è un ruolo di ponte tra la Pubblica Amministrazione e i privati, ovvero di capofila di un pool di aziende che desiderano diventare protagoniste del processo di rigenerazione urbana che vede Milano come città di nuova generazione».



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: