CENTRO SOCIALE A LA CORUÑA

16/08/2016

CENTRO SOCIALE A LA CORUÑA

L’istituzione Padre Rubinos fu fondata quasi cent’anni fa a La Coruña per offrire asilo e rifugio ai bisognosi. Da allora l’attività è cresciuta e si è allargata a comprendere asili nido e centri per gli anziani.

L’architetto spagnolo Elsa Urquijo ha progettato la nuova sede dell’organizzazione, una delle più importanti del suo genere in Spagna perché comprende in un unico complesso una vasta gamma di servizi: abitazioni temporanee, nido d’infanzia e casa per anziani.

L’intero edificio è concepito come un rifugio per la vita in uno spazio senza pretese, sereno e durevole. Il ricorso a linee orizzontali, che creano una sequenza ordinata di spazi e volumi, nasce dalla ricerca di pace e relax per gli ambienti e gli ospiti. Si tratta di spazi architettonici che si sviluppano attorno agli individui qui ospitati, mentre la composizione formale della facciata e il portico che la circonda, aperti verso la città, dichiarano il ruolo sociale dell’edificio e, richiamandosi al concetto di chiostro, si ricollegano alla natura religiosa del committente.

 

L’idea del patio si ripete attraverso il complesso architettonico come elemento focale di spazi di diversa natura, con l’intento di rafforzare la chiarezza del complesso e la continuità visiva tra interni e esterni, tra il dentro e il fuori. Grazie alla morfologia del lotto anche i livelli superiori conservano vie di comunicazione dirette con l’esterno.

 

Le residenze per anziani occupano la porzione più ampia del complesso, con gli uffici e gli spazi comuni al piano terra e le camere da letto ai due livelli superiori.

Particolare attenzione è stata riposta nella scelta dei materiali che dovevano possedere caratteristiche di resistenza, elevata durabilità e compatibilità ambientale, offrendo al contempo serenità e un senso di calore agli ospiti.

L’asilo per i bambini si trova su un solo piano. Qui la luminosità e la continuità spaziale degli ambienti si presta bene per un uso versatile delle aule. Inoltre, l’asilo è posto in relazione con alcuni degli ambienti comuni della casa di riposo per favorire lo sviluppo di relazioni tra le diverse generazioni.

 

Gli spazi per i senzatetto sono organizzati a piano terra per tre utilizzi diversi: accoglienza, refettorio e centro di cura sociale, mentre al piano superiore si trovano le camere per l’ospitalità. L’ingresso al centro di accoglienza riprende il concetto di spazio aperto il cui patio su scala umana offre al visitatore un senso di protezione.

 

Oltre alle funzioni primarie, il complesso include anche una residenza per le suore che gestiscono il centro di accoglienza, gli uffici dell’organizzazione e uno spazio pubblico con un’aula assembleare e una cappella che rappresenta il centro di attrazione dell’intero complesso e la cui presenza è dichiarata da elementi chiaramente leggibili come la torre campanaria.

 

Sede dell’organizzazione di assistenza sociale Padre Rubinos  

  • Località La Coruña, España 
  • Conclusione dei lavori 2014 
  • Cliente Fundación Amancio Ortega 
  • Progetto architettonico Elsa Urquijo Architects 
  • Project Manager Elsa Urquijo 
  • Collaboratori Gema Rivas, María Freixedo, Iria Senra, Nieves González, Carla Galante, Ignacio Urquijo, Xavier Loureiro, Ruth Mascato 
  • Ingegneria Instra Ingenieros 
  • Foto Elsa Urquijo Architects 
  • Area 15.882 mq
 

Elsa Urquijo Architects 

Lo studio di architettura e interior design Elsa Urquijo Architects opera a La Coruña dal 2000. Lo studio intende l’architettura come una costante ricerca di chiarezza e semplicità concettuale da applicare con rigore all’opera costruita. L’impegno dello studio consiste nella realizzaizone di un’architettura capace di stimolare i sensi attraverso la vista, la materialità e la scala dei progetti.
 
 


Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: