DE TERRAEMOTU, ACCADEMIA DI SAN LUCA

22/11/2016

DE TERRAEMOTU, ACCADEMIA DI SAN LUCA
la registrazione del terremoto dell´Irpinia, 1980

De Terraemotu è un’opera scritta nel 1452 da Giannozzo Manetti e il titolo della conferenza che si terrà giovedì 1 dicembre presso l’Accademia Nazionale di San Luca, a cura di Remo Calzona, ingegnere e docente di Tecnica delle Costruzioni alla Sapienza.

Presieduto da Francesco Moschini, l’incontro sarà introdotto da Franco Purini.

Il libro descriveva in forma retorica come i più importanti letterati a partire dall’antica Roma avessero raccontato il fenomeno sismico, mentre la conferenza illustra il cammino attraverso il quale dal Seicento ad oggi la scienza ha approfondito la conoscenza del fenomeno sismico, che ormai conosciamo in tutti gli aspetti necessari ai fini di valutare la sicurezza degli edifici, così da poter progettare nuove opere e consolidare quelle esistenti in completa affidabilità.

Dopo aver illustrato brevemente i fenomeni che governano la risposta dinamica delle costruzioni alla forzante sismica, verranno descritti i più significativi terremoti accaduti in Italia a partire dall’inizio del Novecento e l’assoluta capacità di progettare e costruire opere per le quali il sisma sia solamente un evento naturale, allo stesso modo della pioggia e del vento.