DEEPBRERA, WORKSHOP DI PROGETTAZIONE

27/04/2016

DEEPBRERA, WORKSHOP DI PROGETTAZIONE
uno dei progetti sviluppati tra il 1935 e il 1948 da Terragni, Lingeri, Figini, Pollini, Mariani per l´ampliamento dell´Accademia di Brera di Milano sull´area dell´Orto botanico

È stata lanciata la call for students per individuare 33 studenti di architettura e 33 studenti d’arte che formeranno gli 11 gruppi di progetto per il workshop DEEPbrera, con lo scopo di proporre nuovi spazi per l’Accademia di Brera nella città di Milano.

Ideato da Lorenzo degli Esposti e organizzato dalla Scuola di Architettura Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano e dall’Accademia di Belle Arti di Brera, il seminario viene proposto agli allievi dei corsi di Laurea Magistrale delle Scuole di Architettura italiane e agli allievi dei Bienni di Specializzazione delle Accademie di Belle Arti Statali italiane.

Il workshop - coordinato da Lorenzo degli Esposti e Stefano Pizzi, con la responsabilità scientifica di Marco Biraghi e Sandro Scarrocchia – consiste in due attività parallele: il close reading del celebre progetto per la nuova sede delle scuole d’arte dell’Accademia sviluppato in più fasi tra il 1935 e il 1948 da Terragni, Lingeri, Figini, Pollini e Mariani e la progettazione di 11 proposte di nuove spazi per Brera nella città di Milano, al fine di valorizzare il patrimonio storico e le collezioni dell’Accademia e di riorganizzarne e svilupparne le aree di competenza dedicate a formazione, didattica e produzione.

Il lavoro degli studenti sarà seguito da 11 mentori per l´architettura e 11 mentori per l´arte, con lezioni e review di docenti e critici.

La call, a partecipazione gratuita scade il 21/05/2016 e le attività si concluderanno giovedì 6 ottobre 2016 con una final review a cui parteciperà Peter Eisenman.

Agli studenti delle scuole di architettura saranno assegnati 4 CFU e 4 CFA per gli studenti di Belle Arti.

Per partecipare: deepbrera@gmail.com e sul sito DEEPBrera.

 



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: