M´illumino di senso

08/07/2009

M´illumino di senso
Via della Spiga diventa un vicolo napoletano nello Special lighting project di Fabio Novembre

LED Light Exhibition Design, il concorso di design della luce promosso dall´Assessorato all´arredo urbano del Comune di Milano si chiude e rivela i progetti scelti dalla giuria per accendere la metropoli a fine anno, sull´esempio di altri modelli europei come la F?te des Lumiéres di Lione che richiama ogni anno centinaia di migliaia di visitatori o le grandi light cities di Londra, Parigi, Berlino, Francoforte ma anche Torino con Luci d´artista (l´intenzione del Comune é poi di rendere permanenti alcune installazioni).
I trenta progetti, che hanno coinvolto professionisti e scuole di design, sono stati recentemente esposti a Urban Solutions, la rassegna organizzata da FieraMilano all´interno di LivinLuce, insieme a quelli di dieci designer invitati fuori concorso a illuminare il centro di Milano e i monumenti storici, trasformando la metropoli in un palcoscenico di luce a cielo aperto. Abbiamo cosí visto suggestive proiezioni di luce, firmate a quattro mani da Akari-Lisa Ishii e Carole Ferreri, rivestire il Duomo, mentre le sue guglie come punte luminose si alzano verso il cielo appoggiate sul tetto della Triennale su progetto di Michele De Lucchi. I luminosi panni stesi di Fabio Novembre trasformano ironicamente l´opulenta Via della Spiga in un vicolo napoletano, mentre Mario Nanni trasforma la musica della Scala in luce proiettata sulla sua facciata e tutt´intorno orbitano i satelliti luminosi di Paolo Rizzato. I portici dell´Arengario s´illuminano con strutture di luce a specchio pensate dall´eclettico Italo Rota e la facciata della Stazione Centrale riflette sulla sua memoria con Alain Guilhot. Gilbert Moity accende la torre Branca e piazza Diaz. Complesse geometrie luminose disegnate da Patricia Urquiola caratterizzano Corso Vittorio Emanuele mentre un ?bacio? passionale, firmato dal britannico Paul Cocksedge, accende la cupola della Galleria.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: