FIORI E VISIONI. LA MOSTRA DI MARIO CARRIERI

17/10/2017

FIORI E VISIONI. LA MOSTRA DI MARIO CARRIERI
Amata Bellezza. Fiori e Visioni. E´ il titolo della mostra fotografica di Mario Carrieri in calendario alla Triennale di Milano dal 19 ottobre al 19 novembre

Amata Bellezza. Fiori e Visioni. È questo il titolo della mostra fotografica che Mario Carrieri propone alla Triennale di Milano. Per un mese dal 19 ottobre il fotografo milanese espone un ciclo di opere che raccoglie il frutto di anni di lavoro. Nella mostra, curata da Alessandro Colombo che con lo studio Cerri&Associati ha curato anche l´allestimento su progetto grafico di Carla Parodi, Carrieri, con la sua ricerca Fiori e Visioni, interpreta la tragicità dell´esistenza umana, proponendone una visione quasi teatrale, fuori dal tempo.

Nelle sue fotografie gli attori di questo racconto sono solo i fiori e la loro infinita, caduca bellezza. "Fiori e bellezza che, scorrendo nel delirante fiume del nulla universale, s’infrangono nel loro stesso dolore".

La mostra propone fotografie anche di grandissime dimensioni (stampate da Egle Brambilla nello Studio Carrieri senza alcun ausilio di effetti speciali, trucchi fotografici o manipolazioni digitali), esposte al pubblico per la prima volta nello spazio della Triennale di Milano, per proporre allo spettatore una chiave di lettura di levatura tecnica e di grande intensità.

"Le fotografie sono vox media dell’universo che l’autore scruta, indaga e ritrae nel suo lavoro certosino - scrive il curatore della mostra Alessandro Colombo - che sarebbe quotidiano se non fosse chiamato a viaggiare nel mondo, per ritrarre con la sua maestria le più belle architetture e i migliori interni degli architetti e dei designer contemporanei".

La mostra di Carrieri, che vede UniFor in qualità di sponsor tecnico, sarà aperta al pubblico fino 19 novembre prossimo.

La mostra è curata da Alessandro Colombo, che con lo studio Cerri&Associati ha curato anche l´allestimento su progetto grafico di Carla Parodi, Carrieri



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: