GLI ARCHITETTI DI ZEVI, UNA MOSTRA AL MAXXI

23/04/2018

GLI ARCHITETTI DI ZEVI, UNA MOSTRA AL MAXXI
Bruno Zevi, ritratto di © Elisabetta Catalano

Inaugura il 25 aprile al Maxxi di Roma ‘Gli architetti di Zevi. storia e controstoria dell’architettura italiana 1944-2000’, la mostra realizzata in collaborazione con la Fondazione Bruno Zevi nel centenario della nascita del grande storico e critico dell’architettura.

Attraverso disegni, plastici e materiali visivi la mostra – curata da Pippo Ciorra e Jean-Louis Cohen – vuole rendere più chiaro il ruolo fondamentale avuto da Zevi nel dibattito architettonico nazionale del dopoguerra, evidenziando l’importanza del rapporto tra architettura e politica attiva.

Maurizio Sacripanti, Luigi Pellegrin, Franco Albini, Giovanni Michelucci, Mario Ridolfi, Carlo Mollino sono alcuni dei 35 architetti in mostra.

Alla mostra, che propone un punto di vista inedito sull’architettura italiana dal dopoguerra alla fine del XX secolo e che rappresenta un’occasione per rileggere la grande produzione critica e saggistica di Zevi, alla sua passione politica e sociale, alla sua presenza nella storia civile del Paese, si accompagna un ciclo di tre incontri sulla sua figura con studiosi e docenti internazionali.

Primo appuntamento il 26 aprile alle ore 18:00: La politica delle idee, con Jean-Louis Cohen, Pippo Ciorra e Massimo Teodori.

 

Gli architetti di Zevi. storia e controstoria dell’architettura italiana 1944-2000

 

Dove | Maxxi – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, via Guido Reni 4A, Roma

Quando | 25 aprile – 16 settembre 2018

Orari | mar-dom 11:00 - 19:00 (sab fino alle 22:00)

Ingresso museo | 12 euro



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: