I CERCHI DELLA VITA

13/01/2014

I CERCHI DELLA VITA
Una delle corti interne del polo per l´Infanzia (foto ©Meraner & Hauser)

Frutto di un concorso internazionale indetto nel 2004, il nuovo centro per l’infanzia disegnato da MoDus Architects è il primo, dei due edifici che insieme alla chiesa definiranno la piazza del nuovo quartiere residenziale Firmian a Bolzano, a essere realizzato. Pianta e forma sono frutto della ricerca di un dialogo con l´altro edificio, ancora da costruire, che ospiterà la scuola elementare e la biblioteca di quartiere in un volume dalle forme stereometriche e ortogonali. Destinato ad accogliere asilo nido, scuola materna e uno spazio pubblico di socializzazione per i genitori, l’edificio presenta un impianto libero su due livelli fuori terra definito da profili curvilinei. Il volume è reso cavo all´interno da tre corti allungate completamente vetrate disposte lungo l’asse principale. Una piccola area coperta a est definisce l’ingresso della scuola materna, con una disposizione strutturata in quattro sezioni con locali di gruppo al piano terra e una serie di ambienti al piano superiore.

Pianta del piano terra

Ogni aula presenta ampie vetrate e una loggia che funge da filtro con la terrazza e lo spazio ricreativo esterno. Gli interni sono rivestiti in rovere con armadi integrati sulla parete divisoria del corridoio, solai realizzati in ca a vista e elementi acustici sospesi integrati alle lampade.Salendo al primo piano si raggiunge una piccola sala riunioni, un ambiente polifunzionale aperto sulle corti interne e una sala della musica perfettamente circolare illuminata da aperture sul tetto e da finestre laterali aperte su un cavedio. La sala è isolata acusticamente da un rivestimento in listelli lignei fonoassorbenti e intonaco acustico sulla volta con controsoffitto sospeso. Separato e allo stesso tempo connesso al centro infanzia da una parete vetrata, l’asilo nido ha un proprio ingresso a nord ed è organizzato al piano terra in tre sezioni di aule mentre al piano superiore conta un’aula atelier, un ambiente polifunzionale per attività motorie, spazi per il personale educativo e una terrazza connessa al corridoio centrale da grandi porte scorrevoli. 

Disegno di sezione

L’ingresso indipendente al centro per l´infanzia conduce a un grande spazio d’incontro a doppia altezza con parete continua vetrata affacciata sulla corte interna più ampia. Rivestite da intonaco organico a finitura speciale, le superfici esterne sono animate da una sequenza di logge e bay-window rivestite in lastre di alluminio. Le logge al piano terra assicurano privacy e protezione dai raggi solari alle aule, funzione assolta nelle corti interne da rivestimenti di bambù posti a distanze variabili. Le coperture e la terrazza al primo piano sono a tetto verde, in applicazione dell´indice di riduzione dell´impatto edilizio (RIE) prescritto a Bolzano per contenere l´impermeabilizzazione dei suoli, con recupero delle acque meteoriche per l’irrigazione degli spazi esterni. Pochi giorni fa il progetto di MoDus Architects ha ricevuto il premio speciale della giuria alla prima edizione del Premio Architetto Italiano 2013 indetto dal Consiglio Nazionale Architetti PPC.

Nella planimetria generale del nuovo quartiere Firmian di Bolzano sono evidenziati in grigio scuro il nuovo polo per l´infanzia (a destra) e il volume stereometrico che ospiterà la scuola elementare e la biblioteca (a sinistra)



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: 1 -