I PRIMI QUARANt´ANNI DI RDZ

28/06/2018

I PRIMI QUARANt´ANNI DI RDZ
Lo stabilimento Rdz di Sacile in Friuli

Rdz, azienda che opera nel settore del riscaldamento a pavimento e del sanitario, compie quarant’anni. Sono trascorsi infatti quattro decenni da quando nel 1978 fu aperto lo stabilimento di Cordignano, in provincia di Treviso. Un percorso, quello dell’azienda, fatto di tappe intermedie, come la trasformazione nel 1992 in srl o l’ottenimento, nel 1997, del marchio di qualità Iso 9001. 

Dal punto di vista produttivo i quarant’anni sono stati scanditi anche dallo sviluppo tecnologico e dall’innovazione di prodotto: il primo sistema a pavimento si chiamava Pannello Base e fu realizzato in polistirene espanso termostampato in idrorepellenza.

Alla fine degli anni ’90, accanto al sistema di riscaldamento a pavimento, Rdz iniziò a sviluppare l’impianto di raffrescamento inserendo a catalogo le prime soluzioni per la termoregolazione e per la deumidificazione estiva. Il Kit Rem CF Duplex è infatti l’antenato dei moderni kit di termoregolazione, mentre il deumidificatore Rnw 200 altro non è che il capostipite delle macchine per il controllo dell’umidità dell´aria.

Il 2001 fu l’anno della definitiva consacrazione di Rdz come una delle più importanti aziende nel panorama imprenditoriale italiano: in quell’anno divenne società per azioni e inaugurò la nuova sede di Sacile, vicino a Pordenone: un insediamento industriale che si estende su un’area di 24mila metri quadrati. Uno dei punti cardine dello stabilimento friulano è il centro congressi, in cui si svolgono periodicamente corsi per installatori e progettisti, a conferma che una delle priorità dell’azienda è la formazione degli operatori del settore termoidraulico.

Gli uffici della Rdz a Sacile

Nel 2004 fu presentato sul mercato il sistema b!klimax, la soluzione radiante di Rdz per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti per mezzo dei soffitti e delle pareti. L’azienda avviò così una linea produttiva interna per la realizzazione dei pannelli radianti in polistirene attivati da tubazioni in Pb e rivestiti da uno speciale strato di massetto a base di gesso fibrorinforzato.

A gennaio del 2005, Rdz entrò a far parte del gruppo Caleffi, società leader nella produzione di soluzioni idroniche per impianti di riscaldamento e sistemi che utilizzano energie rinnovabili.

Qualche anno più tardi l’azienda realizzò il restyling del logo aziendale, nel quale venne inserito il simbolo delle due gocce, una blu e una arancione, per rappresentare la doppia vocazione degli impianti idronici di Rdz: il riscaldamento e il raffrescamento.

Il logo aziendale: blu e arancione a significare la doppia vocazione degli impianti idronici di Rdz

Dopo l’inserimento a catalogo delle pompe di calore come tecnologia preferenziale per l’abbinamento con i sistemi radianti, tra il 2011 e il 2012 iniziò la progettazione e la realizzazione di una nuova gamma di unità di trattamento dell’aria. Si trattava di macchine per la ventilazione meccanica pensate appositamente per l’accostamento con gli impianti radianti che, accanto al controllo dell’umidità, permettevano il rinnovo dell’aria nei locali durante tutto l’anno.

Parallelamente, l’azienda integrò la propria offerta con il servizio di installazione impianto: dalla verifica del cantiere all’applicazione degli isolamenti, dalla realizzazione dei circuiti alla stesura della rete antiritiro supportava i clienti per una corretta posa in opera e per il rispetto delle regole dell´arte e delle normative vigenti.

Uno dei reparti produttivi dello stabilimento Rdz

Nel 2012 Rdz entrò a far parte di Q-Rad, il Consorzio italiano produttori di sistemi radianti di qualità che ha visto l’azienda impegnata in prima fila per sostenere, migliorare e diffondere la cultura della climatizzazione radiante. 

La formazione degli installatori termoidraulici è uno dei punti di forza della proposta Rdz 

Dal 2016 Rdz vanta poi l’attestazione Soa, che identifica l’impresa come costruttore qualificato di opere pubbliche. Questo certificato, richiesto in caso di gare d’appalto, dimostra la capacità della società di realizzare, direttamente o in subappalto, opere pubbliche di grandi dimensioni e valore.

Con l’ingresso di Rdz nel gruppo Caleffi, ma soprattutto a partire dalla fine del 2010 con l’organizzazione al suo interno di un Export department, la società rivolge la propria attenzione anche allo sviluppo dei mercati esteri. In particolare, vengono create due società, una in Spagna, l’altra in Corea del Sud e, grazie ad accordi di fornitura con importanti players locali, il marchio e i prodotti Rdz iniziano a diffondersi in Portogallo, Slovenia, Grecia, Europa dell’Est e in altri nuovi mercati emergenti, in particolare Cina e Australia.

Venerdì 6 luglio, a partire dalle 18, a Villa Brandolini D’Adda a Sacile si terrà la festa di compleanno.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: