Il design italiano alla conquista del Nord

17/01/2014

Il design italiano alla conquista del Nord
Atrio dell´Istituto di Cultura Italiana a Stoccolma, progettato da Gio Ponti e sede del festival (foto ©Massimiliano Lacertosa)

Tempo Italiano è il primo festival del design Made in Italy organizzato in occasione della Design Week di Stoccolma dal 4 al 7 febbraio 2014 grazie al sostegno delle ambasciate italiane in Danimarca e in Svezia, dell’ICE Svezia e dell’Istituto di Cultura Italiana, sede dell’evento ed esempio della creatività nostrana progettato negli anni ’50 da Gio Ponti. Curato e ideato da Patrizia Coggiola e allestito su progetto di Navone Associati, Tempo Italiano rappresenta una selezione del miglior design italiano contemporaneo secondo il filo conduttore del tempo: il tempo di vita di un prodotto, il tempo che occorre per crearlo, per produrlo, per concludere il suo ciclo di vita o per rigenerarlo.

Presentato in anteprima dall’8 al 10 di gennaio 2014 a Copenhagen alla prima edizione della fiera Design Trade, il festival effettua una seconda tappa alla Stockholm Design Week in programma dal 4 al 7 febbraio 2014. Durante le quattro giornate dell’evento sarà possibile inoltre assistere ai seguenti seminari:

  • 4 Febbraio ‘Digital Italian Forerunners’ – Il progetto italiano tra tradizione, artigianalità e nuove connessioni digitali
  • 5 Febbraio ‘Italian food from scratch’ – La nuova tavola italiana; Il tempo del design
  • 6 Febbraio ‘Time to design, time for an object to last, time to respect’ – Quanto dura un oggetto, quanto serve per crearlo, quanto serve per produrlo
  • 7 Febbraio ‘North Connection: what makes italian design successful in northern Europe’ – Distribuire design italiano nel nord Europa

Fanno parte dell’evento Antonio AricòAttico I Cristina CelestinoClara PozzettiDario CecchiniDuccio Maria GambiEstelFrancesco Faccin, GamFratesiG.T. DesignIlpoInternoitalianoLanzavecchia + WaiRestartMilanoSerralungaSlowdStefano PuglieseTobeusValcucineValerio Cometti+V12 Design



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: 1 -