IL MANIFESTO DEL SALONE DEL MOBILE.MILANO 2018

07/02/2018

IL MANIFESTO DEL SALONE DEL MOBILE.MILANO 2018

Presentata alla stampa la 57a edizione del Salone del Mobile.Milano (17 - 22 aprile). Presenti il presidente del Salone, Claudio Luti, e il sindaco di Milano, Giuseppe Sala. In questa occasione è stato presentato il primo Manifesto del Salone, una dichiarazione di intenti che getta le basi per fare sistema tra tutti gli operatori del settore.

«Il Manifesto - ha affermato Luti - è un impegno a fare sempre meglio e un invito a Milano a fare rete, a crescere insieme; per moltiplicare la forza centripeta e attrattiva del Salone e consolidare la città in quel place to be irrinunciabile per i grandi brand, i loro progetti, le loro risorse umane ed economiche».

Per sottolineare e valorizzare questo legame con Milano, la 57a edizione della manifestazione varcherà i confini della fiera e indagherà il rapporto tra la natura e l’abitare con una grande mostra-installazione.

Dal 17 al 29 aprile, in piazza del Duomo, davanti a Palazzo Reale, sorgerà un padiglione progettato e sviluppato insieme allo studio Carlo Ratti Associati, che offrirà spunti alla progettualità green negli spazi interni delle case.

La mostra-installazione di Carlo Ratti Associati che troverà spazio in piazza del Duomo, davanti a Palazzo Reale dal 17 al 29 aprile prossimi. Si tratta di un padiglione che offrirà spunti alla progettualità green negli spazi interni delle case (credits Carlo Ratti Associati)

 

Un momento della presentazione della 57a edizione del Salone del Mobile.Milano. Da sinistra, Barbara Stefanelli, Claudio Luti, Fabio Novembre, Stefano Boeri e Piero Lissoni

 

Con il Salone, a Rho Fiera andrà in scena la 22a edizione di EuroCucina, il salone di riferimento internazionale del settore, che nell´edizione di quest´anno, sui 22mila mq dei padiglioni 9, 11, 13 e 15, radunerà 111 espositori provenienti da tutto il mondo. Accanto a Eurocucina si svolgerà la settima edizione Technology For the Kitchen, l´evento collaterale di presentazione dell´evoluzione tecnologica dello spazio cucina.

Si amplia l´edizione biennale dedicata al bagno. Il Salone internazionale del bagno 2018, infatti, presenterà le novità dei 228 espositori presenti a Milano.

Atteso come sempre anche il SaloneSatellite, lo spazio dedicato ai giovani designer under 35, che saranno presenti in gran numero (650) nel padiglioni 13 e 15 della fiera. Il tema assegnato quest´anno ai giovani talenti selezionati è Africa/America Latina: Rising Design-Design Emergente. Un tema che accende i riflettori sul Sud del Mondo: Africa e America Latina sono due bacini di creatività e design. Un viaggio di cui darà testimonianza una mostra curata, per l’America Latina, dai fratelli Humberto e Fernando Campana, progettisti da tempo attivi nel recupero sociale degli emarginati, e, per l’Africa, dal designer franco-marocchino Hicham Lahlou, fondatore dell’Africa Design Award & Days, impegnato nella promozione delle nuove generazioni di creativi africani.

Giunge alla nona edizione il concorso SaloneSatellite Award: un premio che verrà assegnato da una Giuria internazionale che sceglierà i tre migliori prodotti presentati.

Secondo i numeri diffusi dagli organizzatori, a Rho Fiera, nei cinque giorni del Salone del Mobile.Milano, saranno presenti circa 1.300 espositori: più di 800 nella sezione Design, oltre 200 in quella xLux e 270 nel sezione Classico.

Interessanti i dati economici diffusi durante la presentazione alla stampa. Secondo i preconsuntivi elaborati dal Centro Studi Federlegno Arredo Eventi, la produzione della filiera italiana dell’arredamento ha registrato un risultato positivo anche nel 2017 (26,8 miliardi di euro, +1,5%), continuando la ripresa avviata nel 2015 e consolidatasi nel 2016.

La crescita della produzione dell’anno appena concluso è stata stimolata prevalentemente dall’aumento dei consumi interni e da una maggiore capacità di spesa dei consumatori, che si è rivolta anche ai beni durevoli come i mobili (17 miliardi di euro, pari al + 2%).

Buono anche l’andamento delle esportazioni, che con un valore di 14,1 miliardi di euro hanno fatto registrare un incremento dell’1,7%. Tra i destinatari di prodotti di arredo italiani, analizzando i primi dieci mesi del 2017, troviamo al primo posto la Francia (1,8 miliardi di euro, + 5,4%), seguita da Germania (1,3 miliardi di euro, + 0,8%), Regno Unito (1 miliardo di euro, - 1,9%) e Stati Uniti (975 milioni di euro, + 5,4%). Confermata la forte crescita del mercato cinese che ha raggiunto i 408 milioni di euro, pari a un incremento del 38,5%.

Il settore legnoarredo, nel suo complesso, ha chiuso il 2017 con un fatturato complessivo di 41,3 miliardi di euro, in crescita dell’1,4% rispetto all’anno precedente.

Per quanto riguarda la produzione di cucine, il 2017 ha registrato un risultato negativo (2,16 miliardi di euro, - 2%), mitigato dalle esportazioni che, con un valore di 762 milioni di euro, hanno comunque segnato una crescita dell’1%.

Nel settore arredobagno, infine, positivi i dati sia della produzione (2,67 miliardi di euro, +0,8%) sia delle esportazioni, cresciute dell’1% e attestatesi a 1,27 miliardi di euro.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: