IL SOFT TECH DI ARPER

27/11/2018

IL SOFT TECH DI ARPER
Serie Planesit, foto Marco Covi & Rndr

Arper, nell’interpretare i modelli di lavoro contemporaneo, ha sviluppato il concetto di lifelong learning, la formazione permanente, in base al quale cambiano anche gli spazi e gli oggetti.

A Orgatec l’azienda di Treviso ha presentato tre novità. 

Planesit (design Lievore Altherr Valdés) è la sedia dalla linea essenziale che combina tecnologia e comfort grazie all’imbottitura e a una regolazione ergonomica di classe A. L’intersezione sullo schienale dei piani orizzontali e verticale richiama i giochi geometrici e i grafismi artistici del XX secolo. La sedia è disponibile con un ampio bracciolo e nelle versioni sedia o sgabello, in bianco o in nero. 

Paravan (design Lievore Altherr) è un paravento modulare, dalla cui combinazione è possibile definire nuovi spazi di lavoro. Possiede geometrie semplici e curve eleganti che creano composizioni regolari o eterogenee, adattabili a ogni contesto. I pannelli sono fonoassorbenti per favorire la concentrazione e la privacy. È adatto per le zone lounge, gli spazi di attesa e di coworking. 

Partizione mobile Paravan di Arper, design Lievore Altherr, foto Marco Covi & Rndr 

 

Stacy (design Lievore Altherr) unisce funzionalità ed eleganza. Si possono impilare fino a 40 sedute le une sulle altre e allestire rapidamente sale conferenze, auditorium, chiese e spazi pubblici. La base a slitta è disponibile con o senza braccioli. La seduta in polipropilene ignifugo, può essere rivestita.

Sedute impilabili Stacy di Arper, design Lievore Altherr, foto Marco Covi & Rndr




Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: