INNOVAZIONE NELLE PARETI VETRATE INTERNE

12/11/2016

INNOVAZIONE NELLE PARETI VETRATE INTERNE

Presentata in anteprima a Orgatec 2016, Inwall è una parete interamente realizzata in vetro strutturale a filo esterno e profili di tenuta in alluminio estruso, da 85 mm di spessore.

È la prima parete che non impiega collanti ma unicamente sistemi di fissaggio a incastro del vetro all’alluminio brevettati, stabili nel tempo e sicuri, senza impiego di collanti o biadesivo. Si tratta di un fissaggio meccanico che nessun sistema di pareti presente sul mercato finora ha adottato. 

I profili a terra presentano un’altezza di circa 40 mm, quelli a soffitto 55 mm.

In termini estetici il filo esterno, cioè l’assenza di profili che contengono il vetro sormontandolo, mantiene la superficie vetrata completamente a vista, alleggerendo e rendendo più elegante la finitura di pareti e porte. La mano scorre lungo la superficie della parete e non incontra alcuna sporgenza, in un perfetto passaggio tra materiali diversi, tra vetro e alluminio.

Inwall viene proposta in 4 versioni: monovetro centrale, monovetro laterale, doppiovetro, acustica (anche nella versione opaca). La collezione si completa con porte in vetro singolo o doppio, a battente e scorrevoli interni, anch’esse a filo esterno. 

Il sistema Inwall è inoltre dotato di compensatori a molla in grado di attenuare e assorbire assestamenti strutturali o sollecitazioni sismiche, tanto che Vetroin, l’azienda che produce Inwall, ha avviato il percorso di Marcatura CE Antisismica.

Inwall è la decima parete del già ricco catalogo di Vetroin, che compie dieci anni di vita e che nell’ultimo anno ha registrato un incremento di fatturato del 25%, distribuito equamente tra Italia e estero. 

Lo stand di Vetroin a Orgatec 2016



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: