INU, RINNOVATE LE CARICHE ISTITUZIONALI

08/07/2019

INU, RINNOVATE LE CARICHE ISTITUZIONALI
Le cariche istituzionali dell’Inu. Da sinistra, Francesco Domenico Moccia, segretario generale, il neo-presidente Michele Talia, il vice-presidente Andrea Arcidiacono e il tesoriere Simona Tondelli

Il Consiglio direttivo dell´Istituto Nazionale di Urbanistica, rinnovato nei membri nell´assemblea tenutasi nel corso del XXX Congresso a Riva del Garda, ha eletto alle cariche istituzionali il presidente Michele Talia, il vicepresidente Andrea Arcidiacono, il tesoriere Simona Tondelli e il segretario generale Francesco Domenico Moccia.

 

 

Il presidente Michele Talia (PhD) è è titolare della cattedra di Urbanistica presso la Scuola di Architettura e Design dell´Università di Camerino. In precedenza ha svolto attività di ricerca presso il Centre for Environmental Studies di Londra e il Dipartimento di Pianificazione dell´Università di Roma La Sapienza. Iscrittosi all´Inu subito dopo la laurea, è stato Presidente di Inu Lazio dal 1997 al 2006 e membro della Giunta Esecutiva dell´Istituto dal 2007 al 2011.  L´attività svolta in campo urbanistico come ricercatore e docente ha riguardato una pluralità di tematiche generali e di questioni specifiche, che spaziano dalle trasformazioni 

delle metropoli europee all’evoluzione degli strumenti della pianificazione strategica, e dalle prospettive di applicazione della rigenerazione urbana allo studio dei fenomeni socio-economici e spaziali associati all´aumento della polarizzazione della ricchezza. In qualità di consulente di pubbliche amministrazioni ha lavorato tra l´altro al nuovo Prg di Roma e ha coordinato i gruppi di progettazione del Piano Strutturale e del Regolamento Urbanistico di Siena e del Piano Strategico della Provincia di Teramo. Membro del Comitato Scientifico di Urbanistica, è autore o coautore di numerose monografie e ha pubblicato oltre 200 saggi ed articoli in volumi e riviste scientifiche italiane e straniere.

Il vicepresidente Andrea Arcidiacono è professore associato presso il Dipartimento di Architettura e Studi Urbani (DAStU) del Politecnico di Milano dove è componente del Collegio Docenti del Dottorato in Urban Planning, Design and Policy e responsabile scientifico del Laboratorio Piani, Paesaggio, Territorio e Ecosistemi. Dal 2016 è stato vicepresidente nazionale dell´Inu e coordinatore della Commissione di ricerca tematica ´Suolo e rigenerazione urbana´. È responsabile scientifico del Centro di Ricerca sui Consumi di Suolo e membro della redazione della rivista Urbanistica. Svolge attività di ricerca sui temi della pianificazione e progettazione urbanistica, con particolare attenzione alla valutazione delle trasformazioni urbane, alla pianificazione dei servizi, al disegno degli spazi aperti, alla pianificazione del paesaggio e alle politiche per il governo e il contenimento dei processi di urbanizzazione dei suoli. Attualmente è responsabile scientifico del DAStU (PoliMI) per lo svolgimento di attività di ricerca e di studio a supporto della revisione del Piano Paesaggistico Regionale (PPR) della Lombardia e nell´ambito del programma LIFE 2014-2020 ´European Programme for the Environment and Climate Action´, per la Call for LIFE project proposals ´SOIL4LIFE´. È autore di più di 100 saggi pubblicati su riviste nazionali e internazionali e di monografie.

Simona Tondelli, tesoriere dell’INU dall’aprile 2017, è professore associato presso il Dipartimento di Architettura dell´Alma Mater Studiorum - Università di Bologna dove è componente del Collegio Docenti del Dottorato in Architettura e Culture del Progetto e Responsabile della Unità Operativa di Sede di Bologna del Dipartimento di Architettura. E´ Vice Direttore del Centro Interdipartimentale per la ricerca Industriale Edilizia e Costruzioni e Responsabile Scientifico dell´Unità operativa "Tecnologie innovative applicate al restauro, recupero e riqualificazione del patrimonio costruito" del CIR-EC. Dal 2011 è stata Direttore di Master di secondo livello sui temi dell´Architettura Ecosostenibile e della rigenerazione urbana sostenibile; attualmente è direttore del Corso di Alta formazione in Rigenerazione urbana sostenibile. Dal 2006 al 2014 è stata segretario della Sezione Inu dell´Emilia-Romagna, dove attualmente ricopre la carica di vicepresidente. Svolge attività di ricerca sui temi della rigenerazione urbana e rurale e dell´integrazione degli obiettivi di sostenibilità all´interno degli strumenti di governo del territorio. Attualmente coordina il progetto H2020 RURITAGE e il progetto Interreg Europe MATCH-UP; è inoltre responsabile scientifico per l´Università di Bologna dei gruppi di lavoro coinvolti in diversi progetti europei e in numerose convenzioni di ricerca. E´ autrice e coautrice di oltre 100 pubblicazioni scientifiche.

 

Il segretario generale Francesco Domenico Moccia è professore ordinario di urbanistica presso il Dipartimento di Architettura dell´Università Federico II. Coordina il corso di laurea magistrale in Pianificazione Territoriale Urbanistica e Paesaggistico-ambientale; presiede il master in Urbanistica Forense; è membro del Comitato Scientifico del Dottorato. Dal 2013 è presidente di Inu Campania. È stato membro fondatore della Società Italiana degli Urbanisti e componente del Direttivo Nazionale, vicepresidente di Metrex, associazione delle città metropolitane europee, rappresentante nazionale nell´Associazione delle Scuole Europee di Pianificazione. Dirige la collana Accademia delle Edizioni Inu, partecipa ai comitati scientifici di varie riviste e collane editoriali. Ha scritto 12 libri, curato 26 volumi e scritto 126 articoli e 131 capitoli in libri su argomenti quali la pianificazione strategica, la teoria della pianificazione, infrastrutture verdi, contratti di fiume, drenaggio urbano sostenibile, transit oriented development, restauro paesaggistico ambientale. Le sue ricerche vanno dall´analisi delle innovazioni territoriali in Italia in termini di sistemi locali e reti infrastrutturali fino alle strutture policentriche delle aree metropolitane e ai metodi di pianificazione regionale ecologica. E´ stato assessore all´urbanistica della Provincia di Napoli dove ha sviluppato il Piano strategico e Operativo per il Rischio Vesuvio e il PTCP, del Comune di Caserta e di Afragola, dove ha promosso il piano per l´inquadramento urbanistico della stazione di AV. Svolge, nell´ambito della terza missione, attività di consulenza per la pianificazione urbanistica di diversi comuni, quattro dei quali hanno completato il procedimento di approvazione del piano urbanistico comunale (Baronissi, Cardito, Marigliano, Vitulazio). Collabora con il Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano per la revisione del Piano del Parco.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: