L’ARCHITETTO TRA ETICA E ESTETICA

06/11/2017

L’ARCHITETTO TRA ETICA E ESTETICA

Giovedì 9 novembre l’Accademia di architettura di Mendrisio ospita l’archeologo e storico dell’arte Salvatore Settis e il giornalista e saggista Pierluigi Panza in dialogo con l’architetto Mario Botta in occasione della pubblicazione del volume Architettura e democrazia – Paesaggio, città, diritti civili (Einaudi, 2017) che raccoglie le lezioni che Salvatore Settis ha tenuto all’Accademia di architettura in qualità di titolare della Cattedra Borromini durante l’anno accademico 2014/2015.

Il corso aveva per titolo Teatro della democrazia. Il paesaggio in Europa tra bellezza, ambiente e diritti civili.

Dove corre il confine fra paesaggio e città? E come giudicare o indirizzare gli interventi sull’uno e sull’altra, o la continua crescita delle periferie? Devono prevalere i valori estetici o quelli etici? L’architetto è il mero esecutore dei voleri del committente, anche quando vadano contro gli interessi della collettività, o deve mostrarsi attento al bene comune? 

Questi e altri gli argomenti che verranno sollecitati durante l’incontro di giovedì (h. 19:30) nel campus dell’Università della Svizzera Italiana (Usi) di Mendrisio, insieme al collaboratore delle pagine culturali del Corriere della Sera, Pierluigi Panza.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: