LA DIMENSIONE DOMESTICA DEI CASTIGLIONI

18/02/2016

LA DIMENSIONE DOMESTICA DEI CASTIGLIONI
L´allestimento dei fratelli Castiglioni a Villa Olmo in una foto del 1957

Inaugurata il 16 febbraio e visitabile (su prenotazione) fino a ottobre presso la Fondazione Castiglioni, in Piazza Castello 27 a Milano, la ricostruzione filologica dell’Ambiente di Soggiorno messo in scena a Villa Olmo nel 1957 per la mostra Colori e Forme nella Casa d´oggi, dove insieme ai progetti di altri 30 autori emergeva l´invenzione dei fratelli Castiglioni: uno spazio ridisegnato planimetricamente così da ottenere una stanza trapezoidale, illuminata da due ampie finestre, densa di oggetti anonimi, a volte davvero bizzarri, e con alcuni progetti realizzati ad hoc.

In quella vera e propria “camera delle meraviglie” fecero la loro comparsa per la prima volta alcuni degli oggetti che più tardi sarebbero entrati in produzione, diventando alcune delle icone del design italiano, come Sella, un sellino da bicicletta che diventa uno sgabello per il telefono, Mezzadro, un sedile da trattore che fungeva da seduta alternativa, la poltrona Cubo a schiumature differenziate e la Libreria Appesa a sottili cavi di acciaio, mentre alle pareti una decorazione ottenuta con stampi traforati era stata realizzata dall’artista Giuseppe Aimone.

L´Ambiente di Soggiorno realizzato nel 1957 da Achille e Pier Giacomo Castiglioni per la mostra Colori e forme nella casa d´oggi a Villa Olmo(Como).

Lo stesso ambiente è stato oggi ricostruito in scala 1:1 e con oggetti originali presso la sede della Fondazione Achille Castiglioni

 

Dimensione domestica è curata da Beppe Finessi, il progetto grafico è di Italo Lupi mentre l’allestimento è di Marco Marzini, che presenta anche una propria interpretazione dello spazio interno attraverso una mise-en-scène nell’ingresso della Fondazione.

Disponibile a breve il catalogo della mostra (Corraini), curato da Beppe Finessi e con il progetto grafico di Italo Lupi, che raccoglie tutti i materiali esistenti sul progetto Colori e forme nella casa d’oggi, compresi molti disegni e numerose immagini inedite.

La mostra, realizzata con il supporto di Ideal Standard e Flos, è la prima di un progetto espositivo che si concluderà nel 2018, anno del centenario della nascita di Achille Castiglioni, con la riedizione dell’Ambiente per il Pranzo, progettato dal solo Achille per la mostra Mobili italiani tenutasi a Tokyo nel 1984.

 



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: