LANGENAU, SCANDOLE DI ARCHITETTURA

10/11/2017

LANGENAU, SCANDOLE DI ARCHITETTURA
La chiesa di Langenau in Germania, dopo l´intervento di ristrutturazione. Il progetto è di Elmar Weber

Il restauro della chiesa cattolica Mater Dolorosa di Langenau vicino a Ulm in Germania è un caso riuscito di rinnovo integrale di un luogo di culto importante per la storia dell´architettura religiosa come quello del piccolo centro del Baden-Württemberg. Il progetto di riqualificazione è di Elmar Weber, architetto specializzato in progettazione di edifici religiosi.

Il design delle chiese richiede molteplici conoscenze: storiche, artistiche, liturgiche, acustiche, del suono delle campane, dei materiali impiegati. Per Weber si è trattato non solo di conservare e ristrutturare un edificio di culto realizzato mezzo secolo fa, ma anche di portare nei luoghi di culto una nuova vita parrocchiale e sociale ispirata anche ai principi della sostenibilità ambientale.

Le scandole Prefa in alluminio preverciato di 0,7 mm di spessore (foro Prefa)

Un ruolo importante nella progettazione della chiesa di Langenau, che ha conservato intatto l´impianto originario, è stato giocato dai rivestimenti, realizzati con scandole di alluminio Prefa, che hanno sostituito le vecchie scandole inquinanti realizzate in fibrocemento.

Il rivestimento delle pareti e della copertura è in scandole di alluminio, un materiale resistente nel tempo, poco costoso, non inquinante (foto, Prefa)

L´architetto Weber, in questa operazione di restyling, ha dovuto tenere conto di una molteplicità di punti di vista: da quelli dei parrocchiani a quelli delle imprese specializzate e dei progettisti.

Elmar Weber, progettista della ristrutturazione di Langenau e architetto con una vasta esperienza di progettazione di edifici religiosi 

Compito principale dell´architetto è consistito nel conferire all’edificio religioso un aspetto nuovo e suggestivo.

Il fatto che il progetto architettonico originario del 1967 riveli un design moderno ancor oggi ha certamente il suo fascino, ma comporta anche una serie di sfide. La costruzione asimmetrica non ha infatti alcun angolo dritto, né in orizzontale né in verticale. L’esigenza era creare un tetto durevole e funzionale, in grado di resistere alle insidie del tempo in maniera sicura, senza riportare danni estetici. Per questo motivo è stata accolta con favore, sia dall’ufficio vescovile che dal consiglio parrocchiale, la decisione di realizzare, sui duemila metri quadrati della copertura, un rivestimento completamente nuovo con scandole color antracite in alluminio preverniciato P10, di 0,7 mm di spessore.

Oltre al vantaggio di mantenere pressoché invariata l’estetica della chiesa, ai fini della scelta sono state determinanti le caratteristiche dell´alluminio come materiale ecologico, resistente agli agenti atmosferici, bisognoso di poca manutenzione e poco costoso.

 

 

Uno dei vantaggi derivanti dalle dimensioni ridotte della scandola è che la trama della superficie e l’intera struttura risaltano anche in caso di spazi limitati. Le scandole sono state fissate al rivestimento in legno con travi lamellari mediante l’utilizzo di dieci graffette Prefa per metro quadrato. Il risultato è un’installazione a prova di intemperie.

Dopo Langenau, anche la chiesa del villaggio a Bissingen ob Lontal verrà ristrutturata e rivestita con un tetto Prefa.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: