LUCE E CITTÀ, VIDEO IN CONCORSO

22/12/2016

LUCE E CITTÀ, VIDEO IN CONCORSO
La locandina della quarta edizione di

Aidi, l’associazione italiana di illuminazione, ha da poco dato il via alla quarta edizione del concorso internazionale di video “Riprenditi la città, Riprenditi la luce”, la rassegna di cortometraggi sul rapporto tra la luce e la città, rivolta ai giovani sotto i diciotto anni e i lighting designer under 35.

Un’iniziativa che si propone di divulgare la cultura della luce partendo dai giovani, per stimolare in loro l’importanza che questo elemento riveste nella vita quotidiana e per conoscere e capire come, attraverso la luce, interagiscono con la città dove vivono, studiano o lavorano.

Anche quest´anno il video è lo strumento attraverso il quale i giovani racconteranno la luce: un breve filmato di 60 secondi realizzato con videocamere, smartphone e tablet.

La partecipazione al concorso è gratuita: basta inviare i video al sito dedicato al concorso www.riprenditilacitta.it entro il 21 aprile 2017.

Il concorso, partito dalla Triennale di Milano, si concluderà con la premiazione a Firenze nel maggio del prossimo anno.

Nove i premi previsti, suddivisi in tre categorie: La luce e i giovani under 18; La luce e i giovani under 30; La luce e i lighting designer under 35.

Per la prima categoria, i premi saranno, rispettivamente, di 500 euro di buoni da spendere in libreria più un iPad per il primo classificato e di un buono di 200 euro più un iPod per il secondo. Per la seconda categoria il primo classificato sarà premiato con duemila euro e il secondo con 1.200. Per la terza categoria è previsto un unico vincitore che riceverà duemila euro. Sono previsti anche quattro premi speciali (“Della giuria”, “Educare alla cultura”, “Luce e Teatro”, “Energy Saving”) di mille euro ciascuno.

I premi del concorso di Aidi "Riprenditi la città, Riprenditi la luce"

I filmati saranno valutati da una giuria formata da esponenti del mondo della luce e della cultura e saranno premiati il 21 maggio 2016 a Firenze a Palazzo Vecchio.

Questi i giurati della quarta edizione: Margherita Suss (presidente di Aidi), Alessandro Calosci (produttore cinematografico), Marco Filibeck (lighting designer del Teatro alla Scala), Marinella Patetta (lighting designer), Alessandra Reggiani (lighting designer), Nicoletta Gozo (responsabile per Enea del progetto Lumière), Claudio Bini  (consigliere Aidi), Domenico Nicolamarino (docente di Brera), Carla Balocco (docente all’Università di Firenze), Diego Montrone (presidente di Galdus), Gisella Gellini (docente di lightart al Politecnico di Milano), Marco Frascarolo (progettista e docente all’università di Roma 3) e Roberto Mutti (critico fotografico).

L’iniziativa è organizzata con il contributo economico di aziende del settore illuminazione, come Cariboni Group, Enel Sole, Gewiss, Performance in Lighting, Clay Paky, Neri, iGuzzini,  Iren e Osram, Dga e Welt Electronic. Il concorso ha il patrocinio di Enea, Cnappc, Assil, Apil, regione Lombardia, regione Toscana, comune di Milano, comune di Firenze, politecnico di Milano, politecnico di Torino, Accademia di Brera, università di Firenze, Confindustria e Confcommercio di Firenze, Ordini degli ingegneri e degli architetti di Firenze.

A "Riprenditi la città, Riprenditi la luce" collaborano anche Toscana Film Commission, Scuola Professionale Galdus, Istituto italiano di fotografia, Ada e Showlight. Media partner dell’iniziativa sono Radio Subasio, la rivista Luce e Luxemozione, blog dedicato all’illuminazione.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: