MC Architects/ Empatia Creativa

08/04/2013

MC Architects/ Empatia Creativa
SIEEB, Sino-Italian Ecological and Energy Efficient Building, Pechino (foto ©Daniele Domenicali)

Bella, pulita e giusta. Parafrasando Carlo Petrini, l’architettura di Mario Cucinella si può definire così. La forma come risultato di una progettazione integrata volta a migliorare l’efficienza minimizzando l’impatto ambientale e facendo di più con meno, per migliorare le condizioni di vita delle persone a costi contenuti. Un’architettura giusta, come quella di Building Green Futures, la non profit fondata da cucinella per promuovere lo sviluppo sostenibile. Lo studio Mario Cucinella Architects ha la sua sede a Bologna e si avvale di un team di architetti e ingegneri provenienti da vari Paesi con una solida esperienza nella progettazione architettonica, nel design industriale e nella ricerca tecnologica. L’attività dello studio dedica una particolare attenzione alle tematiche energetiche e ambientali e conta collaborazioni con Università e programmi di ricerca della Commissione Europea.

Alcuni dei progetti e delle realizzazioni più recenti dello studio:

 

Lo studio MC Architects a Bologna

Mario Cucinella (Palermo, 1960) si laurea nel 1987 a Genova con Giancarlo De Carlo e dal 1987 al 1992 lavora come responsabile di progetto nello studio di Renzo Piano prima a Genova e poi a Parigi, dove nel 1992 fonda lo studio Mario Cucinella Architects (MC A) che dal 1999 diventa Srl con sede a Bologna. Dal 1998 al 2006 Cucinella è professore a contratto del laboratorio di Tecnologia dell’Architettura della Facoltà di Architettura di Ferrara, e dal 2004 è Visiting Professor presso l’Università di Nottingham e da quest’anno anche presso la Technische Universität di Monaco di Baviera. Medaglia d’oro all’architettura italiana nel 2003, nel corso della sua carriera Mario Cucinella ha ricevuto numerosi altri premi e riconoscimenti internazionali, tra cui - unico architetto italiano - due Mipim Awards nel 2009 e nel 2011 nella categoria Green Building. Particolarmente interessato ai temi legati alla progettazione ambientale e alla sostenibilità in architettura, nel 2012 fonda con Ugo Bot l’associazione non profit Building Green Futures per promuovere lo sviluppo sostenibile in aree disagiate del mondo. Il suo progetto di una scuola per Gaza, condotto in collaborazione con l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, lo scorso anno ha ricevuto il Premio Pilosio Costruire la Pace. Tra le sue realizzazioni più significative: il Sino Italian Ecological Building (Sieeb) a Pechino, la nuova sede del Comune di Bologna, il Centre for Sustainable Energy Technologies (CSET) di Ningbo premiato con il MIPIM Award 2009 per la categoria Green Building, stesso riconoscimento conquistato per la seconda volta nel 2011 con il progetto per la sede della società 3M a Pioltello, presso Milano.

 



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: 1 - 2 -3 -