MC Architects/ Un segno nel paesaggio

08/04/2013

MC Architects/ Un segno nel paesaggio
Il nuovo polo scolastico di Mirabello, Ferrara.

L’emergenza della ricostruzione in Emilia diventa occasione per ripensare stereotipi tipologici e modelli costruttivi. Innovazione in pianta, nell’architettura e di processo. Gli elementi guida del progetto per il polo scolastico Mantovani e Gonelli nel Comune di Mirabello, che sostituisce gli edifici fortemente danneggiati dal sisma del 2012, sono stati la luce naturale e il concatenarsi di spazi aperti e chiusi, protetti, sicuri e al contempo permeabili. Su uno schema planimetrico semplice e rigoroso, l’architettura trasforma l’immagine convenzionale di scuola in una sequenza di piani senza confini definiti che dialogano con il verde della pianura ferrarese.

Studi di ventilazione di ambienti 

Su una superficie di circa 1.000 mq, l’edificio è organizzato in tre stecche parallele di 6 metri di luce netta ciascuna, separate da spazi di comunicazione di larghezza pari a 4 metri. Indipendenti tra loro, le due scuole, le cui aule occupano le maniche esterne con affacci verso il giardino e l’orizzonte, sono collegate tra loro da un piccolo patio interno, mentre la sezione centrale ospita i servizi comuni. La modularità dello schema progettuale è stata una scelta congeniale ai brevissimi tempi di ricostruzione richiesti dal bando di concorso vinto da MC A insieme a CMC Prefabbricati, che ha realizzato gli elementi portanti in cls prefabbricato. Il progetto prevede un consumo di 7,68 KWh/ mc/anno, che permette all’edificio di ottenere la certificazione in Classe A.

 

Pianta dell´edificio



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: