MILANO CHE SALE, IL CANTIERE PWC A CITYLIFE

31/10/2018

MILANO CHE SALE, IL CANTIERE PWC A CITYLIFE
La torre Libeskind/PwC in costruzione a Citylife

In una visita al cantiere di torre Libeskind/PwC a Milano Citylife, accompagnati da project manager di Cmb, ingegner Marco Cruciani e dall’a.d. di Holcim Italia ingegner Calogero Santamaria, siamo saliti al diciottesimo piano, il punto più alto raggiunto oggi dalla costruzione che procede spedita – un solaio ogni 5 giorni – verso il 29° e ultimo livello abitabile, sopra il quale sorgerà poi la ‘corona’, un volume vetrato realizzato in carpenteria metallica le cui linee geometriche completeranno l’andamento sferico alla base del concept architettonico di Daniel Libeskind, che per disegnarla ha tratto ispirazione dalle cupole del Rinascimento italiano.

La costruzione dei solai, ci spiega l’ingegner Tommaso Salvo di Cmb, realizzata con il sistema Sky-deck di Peri, segue rapidamente l’elevazione del core, che procede verso l’alto con l’ausilio di un cassero rampante Doka.

Al piano terra è iniziata l´installazione delle cellule vetrate prefabbricate

 

 

La visita era stata organizzata da Holcim, che fornisce il cemento e i calcestruzzi necessari per la costruzione: 65.000 mc per i pilastri metallici dell’atrio a doppia altezza e per quelli in calcestruzzo armato dei piani successivi; per i solai interpiano e il core centrale che contiene i vani scale e ascensori – otto fino allo sbarco intermedio e quattro per i piani successivi.

Calcestruzzi ad alta e altissima resistenza alla compressione – doppia rispetto a quello utilizzato nei normali edifici di abitazione – che permettono di snellire le strutture portanti e studiati per essere pompati ad alta quota e per sviluppare una resistenza elevata alle brevi stagionature, anticipando il disarmo.

Ancora privi di tamponamenti per facilitare gli approvvigionamenti di materiale, ai primi piani costruiti si stanno in questo momento avviando le lavorazioni impiantistiche, tutte previste a soffitto, mentre i condotti elettrici e dati a servizio degli uffici correranno sotto una pavimentazione flottante: al termine dei lavori l’interpiano, oggi di 380 cm, sarà di 270 cm.

Livello 5: si procede con gli impianti

 

A livello dell’atrio è iniziato invece il lavoro di assemblaggio degli elementi vetrati di facciata, cellule in vetro e alluminio preverniciato realizzate in stabilimento da Focchi e agganciati direttamente ai solai dei piani. Gli altri elementi prefabbricati del cantiere, per il resto a gestione tradizionale, sono le scale e le gabbie di armatura del core.

L´ingegner Viola Sartori, assistant project leader di Cmb

 

Come ricordava ieri Carlo Belloni, responsabile area commerciale di Milano, a Citylife Holcim Aggregati Calcestruzzi Italia ha già fornito il calcestruzzo per la platea di fondazione della torre – 6.000 mc gettati in continuo in sole 30 ore – e quello usato per la costruzione della vicina torre Hadid/Generali.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: