L´architettura introspettiva dell´Azienda Agricola

25/08/2009

L´architettura introspettiva dell´Azienda Agricola
Le facciate esterne della cantina sono rivestite esclusivamente in pietra locale.

Il connubio modernitá/tradizione caratterizza l´architettura dell´Azienda Agricola Icario a Montepulciano (Siena) in Val d´Orcia, che su una superficie di 3.390 mq. unisce principi di funzionalitá, innovazione, minimizzazione dell´impatto ambientale e forte immagine architettonica accostando ambienti tradizionali della lavorazione enologica a spazi di nuova natura aperti all´evoluzione del mercato. L´involucro lapideo esterno che adatta la costruzione alle specificitá del contesto naturalistico cede il passo all´interno a una spazialitá disegnata dalla geometria delle travi reticolari. Le trasparenze visuali non si moltiplicano in sequenze progressive verso il paesaggio: l´assenza di aperture nel rivestimento di facciata, eccezion fatta per i percorsi vitrei di collegamento, impedisce alla spazialitá interna di ?esplodere? verso l´esterno ma non si traduce in una concezione claustrofobica. La permeabilitá visuale avviene sia lungo la direttrice orizzontale che verticale: il connettivo centrale appare separato dal reparto fermentazione e vinificazione da un sistema di vetrate a tutta altezza; trasparenze su solai di copertura e intermedi danno accesso alla luce zenitale.

La struttura
Il progetto architettonico nasce dalla scomposizione di un elemento unitario in quattro volumi adagiati al suolo. Il complesso si sviluppa su tre livelli; un sistema di rampe, scale, ballatoi, terrazzamenti collega le diverse parti e scandisce la sequenza spazio-temporale del processo di vinificazione. Il percorso centrale di collegamento é costituito da lastre di vetro sostenute da carpenteria metallica in profili di acciaio con appositi attacchi in acciaio inox per l´ancoraggio del vetro. Il livello interrato ospita un locale adibito all´invecchiamento in vetro; l´accesso avviene dal piano superiore attraverso un sistema di scale. L´itinerario vinicolo del piano terra percorre locali adibiti a vendita diretta, sala degustazione, reparto fermentazione, vinificazione, affinamento e imbottigliamento. La parte terminale ospita il nucleo dell´invecchiamento in legno. Al primo livello si trovano il museo del vino e delle tradizioni contadine e una sala di rappresentanza multiuso destinata alla presentazione dei vini, convegni, degustazioni, corsi sommelier.

Studio Valle Progettazioni
Nasce nel 1957 con Tommaso Valle e nel 1960 diviene un´associazione professionale tra Cesare Valle e i figli Tommaso e Gilberto. Lo studio con sede a Roma svolge la propria attivitá in Italia e all´estero avvalendosi di uno staff permanente di architetti, ingegneri, economisti e tecnici. In qualitá di studio professionale di design ha ottenuto le certificazioni Iso 9001 e Iso 14001.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: