PALAZZO GRASSI-PUNTA DELLA DOGANA, NUOVO DIRETTORE

15/01/2020

PALAZZO GRASSI-PUNTA DELLA DOGANA, NUOVO DIRETTORE
Punta della Dogana, foto ©ORCH orsenigo_chemollo

François Pinault annuncia la nomina di Bruno Racine alla direzione di Palazzo Grassi-Punta della Dogana dalla fine del mese di marzo, successivamente all’apertura delle mostre della stagione 2020.

A partire dalla stessa data, Martin Bethenod, direttore dell’istituzione veneziana dal 2010, si dedicherà all’apertura e allo sviluppo del futuro museo della Bourse de Commerce (progetto di Tadao Ando), la cui apertura è prevista per giugno 2020. 

Bruno Racine (Parigi, 1951) è stato direttore di importanti istituzioni culturali, tra cui il Centre Georges Pompidou e la Bibliothèque nationale de France, per la quale ha organizzato un ciclo di mostre di arte contemporanea.

Bruno Racine, foto ©Bibliotèque de France

 

Fine conoscitore dell’Italia, Paese a cui ha dedicato tre dei suoi saggi e di cui difende la lingua, ha diretto l’Accademia di Francia a Roma dal 1997 al 2002, aprendo Villa Medici all’arte contemporanea e agli artisti italiani. 

Con la nomina di Bruno Racine alla direzione di Palazzo Grassi-Punta della Dogana e la conferma dell’incarico di Martin Bethenod alla Bourse de Commerce, François Pinault desidera rinnovare la sua volontà a sostegno di uno sviluppo specifico e allo stesso tempo armonico dei due poli museali della Collezione Pinault, a Venezia e Parigi.

Augurando loro successo nel perseguire le loro missioni, François Pinault ringrazia Martin Bethenod per l’efficienza e l’entusiasmo con cui ha diretto per dieci anni Palazzo Grassi-Punta della Dogana.

Palazzo Grassi, foto ©Matteo De Fina




Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: