PALLADIO, UN MODELLO PER L’ARCHITETTURA USA

29/07/2015

PALLADIO, UN MODELLO PER L’ARCHITETTURA USA

Dal 19 settembre al 28 febbraio 2016 il Palladio Museum di Vicenza ospita la mostra Thomas Jefferson e Palladio. Come costruire un mondo nuovo, la prima mai dedicata in Europa al terzo presidente degli Stati Uniti in quanto “palladianista”, uomo d’azione e intellettuale che contribuì a dare un volto alla nuova nazione americana attraverso l’arte, l’architettura e il disegno del territorio.

Attraverso disegni, sculture, libri rari e modelli architettonici, video e multimedia, l’esposizione intende svelare al pubblico il mondo personale, le collezioni d’arte, i progetti e le utopie di Jefferson, la sua ammirazione per l’architettura classica e la sua profonda convinzione che il Nuovo Mondo si potesse costruire solo attraverso la bellezza e la razionalità. Come evidenziato dall’architetto Alessandro Scandurra, curatore dell’allestimento della mostra: 

Jefferson è una figura emblematica per un architetto, politico e appassionato di architettura disegna la propria casa e  edifici istituzionali inseguendo i principi con cui scrive la costituzione. Affascinato da Palladio, che in realtà conosce solo attraverso i libri e dal desiderio di rappresentare concretamente l´ordine costruisce un affascinante metodo di suddivisione degli stati in un sistema territoriale a griglia. Un sogno di ordine e di eguaglianza che diventa la ricerca di un mondo nuovo come lo era stato per Palladio nel ´500.


Thomas Jefferson, progetto per la President’s House a Washington, 1792 (Maryland Historical Society, Baltimore, MD).


Organizzata dal Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio in collaborazione con Fondazione Canova e Stiftung Bibliothek Werner Oechslin, la mostra ospita anche 36 fotografie di Filippo Romano frutto di una campagna fotografica appositamente realizzata in Virginia nella primavera del 2014, oltre a tre preziosi bozzetti originali di Antonio Canova per la statua di George Washington commissionata dallo stesso Thomas Jefferson.

Dedicata alla memoria di Mario Valmarana, professore alla University of Virginia che dedicò una vita a creare ponti fra il Veneto di Palladio e la Virginia di Jefferson, la mostra è realizzata grazie al sostegno di Regione del Veneto e di Fondazione CariveronaThomas Jefferson e Palladio. Come costruire un mondo nuovo è parte di un progetto comune costruito con il Canadian Centre for Architecture di Montreal che nell’ottobre 2014 ha ospitato il progetto fotografico Found in Translation: Palladio-Jefferson. A narrative by Filippo Romano.

La mostra è a cura di Guido Beltramini e Fulvio Lenzo, sostenuti da un consiglio scientifico presieduto da Howard Burns (Scuola Normale Superiore di Pisa) e di cui fanno parte James Ackerman (Harvard University), Bruce Boucher (University of Virginia), Travis C. McDonald (Corporation for Jefferson’s Poplar Forest), Damiana Paternò (IUAV Venezia), Mario Piana (IUAV Venezia), Craig Reynolds (University of Virginia). Il catalogo in italiano e inglese è edito da Officina Libraria.

 

Thomas Jefferson e Palladio

Come costruire un mondo nuovo

19 settembre 2015 - 28 marzo 2016

Palladio Museum

Contra’ Porti 11, Vicenza

 

 

Thomas Jefferson, Virginia State Capitol, Richmond (foto ©Filippo Romano)

 



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: 1 -