PARCO DEL FORO ITALICO, INTESA CONI-ARCHITETTI

26/12/2018

PARCO DEL FORO ITALICO, INTESA CONI-ARCHITETTI
Lo stdio dei Marmi, foto antmoose - Flickr, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=432712

Firmato il 13 dicembre scorso il protocollo d’intesa tra il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e l’Ordine degli Architetti di Roma e provincia perpromuovere un concorso di progettazione internazionale di riqualificazione dell’area “Parco del Foro Italico” a Roma, il più importante parco tematico sportivo in Italia. Si tratta di un concorso internazionale aperto, a due gradi - ai sensi dell’art. 154 comma 4 del D.Lgs 50/2016 – che verrà promosso in Italia e all’estero mediante la rete di rappresentanza nazionale (sistema ordinistico italiano) e internazionale (UIA-Unione Internazionale Architetti – CAE-Consiglio Architetti d’Europa) del Consiglio nazionale degli architetti.

Al vincitore del concorso, una volta reperite le risorse finanziarie per l’esecuzione delle opere, saranno affidate le fasi successive della progettazione, mentre a tutti i concorrenti ammessi al secondo grado verrà corrisposto un premio. 

Il Consiglio Nazionale degli Architetti e l’Ordine di Roma, inoltre – ciascuno per la parte di rispettiva competenza – forniranno gratuitamente al Coni una specifica consulenza nella stesura del bando e metteranno a disposizione, sempre gratuitamente e per tutta la durata del concorso, la piattaforma informatica concorsiawn

Previsto anche che il concorso e le sue fasi attuative vengano veicolate mediante una campagna di promozione, utilizzando i principali canali del settore e i social network, dando la massima visibilità agli esiti del concorso stesso e organizzando, a conclusione della seconda fase, un evento di presentazione dei migliori progetti selezionati dalla giuria ma non ammessi alla fase finale.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: