Premiata la nuova architettura italiana

08/07/2009

Premiata la nuova architettura italiana
Biblioteca Pio IX a Roma, progetto di King Roselli Architetti

L´architettura di qualitá non solo quale esito della genialitá creativa del progettista ma come risultato di un processo complesso che vede partecipi diversi attori, tra cui la committenza e il costruttore i premi nazionali di architettura In/Arch Ance sono ormai occasione di monitoraggio critico sullo stato dell´architettura in Italia in un contesto generale di trasformazione del territorio purtroppo ancora desolante. L´attenzione é rivolta non solo a opere con budget stratosferici: la qualitá passa anche attraverso progetti intelligenti di edilizia residenziale, di riuso di strutture industriali, di piccoli interventi spesso portati a termine con limitate risorse economiche. La premiazione della terza edizione é avvenuta lo scorso 26 maggio presso la Fondazione Arnaldo Pomodoro a Milano. In tale occasione é stato conferito a Renzo Piano il Premio alla carriera.

Intervento di riqualificazione edilizia
Vodafone Italia sede e uffici ? restauro e riqualificazione interna dell´ex edificio Olivetti ICO centrale ? Ivrea (TO)
progetto: Dante O. Benini&Partners, G-Studio, Diaspro
committente: Vodafone Italia
impresa: Editel SpA
I progettisti hanno reso omaggio alla modernitá di maestri italiani come Figini e Pollini, autori dell´ICO, mantenendo intatta l´immagine dell´edificio anche in presenza di importanti trasformazioni spaziali. Questo intervento di riqualificazione si pone come punta avanzata di mediazione tra restauro del moderno e riconversione funzionale: le soluzioni tecniche adottate garantiscono nuova e lunga vita alla costruzione, la rendono un esempio di edilizia sostenibile, sensibile alla vita degli operatori e al risparmio energetico.

Intervento di nuova costruzione
Biblioteca Pio IX e aula Magna Benedetto XVI ? Roma
progetto: King Roselli Architetti
committente: Pontificia Universitá Lateranense
impresa: C.P.C. - Technodir
La sperimentazione di nuova forme espressive é protagonista di questo progetto che si impone con la logica dell´innovazione formale, strutturale e tecnica in un contesto che rappresenta le molte difficoltá dell´architettura contemporanea: presenza del passato, vocazione conservatrice dei committenti, vincoli monumentali. Ne risulta una sorta di ?barocco geometrico? con cui l´istituzione religiosa dialoga: una costruzione che non rinnega il linguaggio della globalizzazione né rinuncia alle suggestioni delle avanguardie storiche.

Intervento di nuova costruzione
Villa urbana Donus Malles ? Bolzano
progetto: Metrogramma
committente: Immobiliare Case e Dimore Srl
impresa: Prisma Srl
Un edificio di abitazione che rappresenta un originale esempio di mutazione tipologica, con l´integrazione del tipo monofamiliare e della casa d´appartamenti nei diversi livelli. La ricerca risulta adeguata al livello della riflessione critica internazionale e indica le grandi possibilitá di invenzione che possono venire dal rispetto dei vincoli e delle specificitá locali, dando il via alla realizzazione di un linguaggio e di un´identitá che pongono le basi di una nuova architettura italiana.

Intervento realizzato da un giovane progettista
Complesso residenziale ? Imola (BO)
progetto: Cristofani&Lelli Architetti
committente: Giulia Srl
impresa: Edile Carpentieri Srl
Pur con l´uso di geometrie e mezzi molto semplificati, questo complesso residenziale non rinuncia a porsi come segnale contemporaneo. Una testimonianza dell´emergere di un´ampia generazione di giovani progettisti che ? pur nelle difficoltá connaturate all´oggettivo ritardo nel ricambio generazionale dell´architettura italiana ? si pongono con approccio positivo e pragmatico il problema della costruzione ?qui e ora?, realizzando interventi su piccola scala e di grande qualitá.

Intervento realizzato da un giovane progettista
Due case ? Orsara di Puglia (FG)
progetto: Raimondo Guidacci
committente: Maria Riuscito
impresa: Antonio D´Aries
Il progettista ha messo in pratica un sofisticato esercizio che ha permesso l´inserimento di nuove costruzioni nel contesto storico. Un intervento basato sull´attenzione al dettaglio e l´uso di elementi del mito mediterraneo nei materiali e nei colori. A ció si unisce l´estrema attenzione all´uso dello spazio interno. Questa attenta opera di ricerca ha generato un brillante esempio di soluzione al problema dell´abitare nei centri urbani antichi.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: