Profili / Progettare l´efficienza

28/08/2012

Profili / Progettare l´efficienza
ArcheoMall, terrazzo

Less Ego More Eco: per Progetto CMR quello che sembra uno slogan è la prassi quotidiana della professione. Traducendo in architettura le istanze del committente, ricercando nel dettaglio ogni occasione di miglioramento, sia delle performance sia nella fruibilità dell’edificio, la società di Massimo Roj ha dimostrato concretamente la convenienza della sostenibilità, conquistando incarichi internazionali su tutte le scale e raggiungendo dimensioni che la collocano, unica tra le società di progettazione architettonica italiane, tra i primi 100 studi del mondo secondo la classifica World Architecture 100 2012

Specializzata nella pianificazione e nella progettazione integrata, Progetto CMR è una società di consulenza che riunisce professionisti internazionali della progettazione architettonica e impiantistica, del disegno di interni e del disegno industriale, della sicurezza sui cantieri e negli ambienti di lavoro.

I partner di Progetto CMR: da sinistra Antonella Mantica, Marco Ferrario, Massimo Roj.

 

Fondata nel 1994 con l’obiettivo di realizzare un’architettura flessibile, efficiente ed ecosostenibile, Progetto CMR conta come partner principali Massimo Roj, Amministratore Delegato, laureato in architettura al Politecnico di Milano, in passato collaboratore degli studi Spinelli e Morisi, Visiting Professor presso l´Università di Tianjin; Marco Ferrario, Presidente, responsabile dei settori Ingegneria e Cantierizzazione; l’architetto Antonella Mantica, co-fondatrice e consulente  per la Pianificazione degli spazi di lavoro, disegno degli interni e architettura.

La società ha sede a Milano con uffici a Roma, Atene, Barcellona, Chennai, Dubai, Istanbul, Praga, Pechino e Tianjin ed è partner di EAN (European Architects Network), una rete europea che si avvale della collaborazione di più di 800 professionisti. Progetto CMR è un’organizzazione unica nel suo genere che offre competenze globali e presenza locale in vari ambiti di realizzazione: edifici culturali e commerciali, ospedali, alberghi, grandi opere pubbliche e restauro di edifici di valore storico culturale.

La società è strutturata in 5 aree operative:

  • Architettura, con progetti nel campo dello space planning, interior design, building design e urban planning;
  • Ingegneria, rivolta nello specifico alla progettazione elettrica, fluidomeccanica, fonia dati impianti speciali ed energetica;
  • Tecnico-normativa, per tutte le questioni legate alla sicurezza e salute dei lavoratori negli ambienti di lavoro permanenti e nei cantieri temporanei e alla prevenzione incendi;
  • Industrial design, per il disegno e lo sviluppo di oggetti;
  • Process management, per la gestione fiduciaria delle attività di controllo sui tempi-costi-percorsi critici del progetto (Direzione Lavori e Project Management) e le attività di gestione della spazio e della funzionalità dell’edificio nel tempo (Space e Building Management).

Tra i lavori più recenti della società, la riqualificazione completa delle Torri Garibaldi a Milano. Già proprietà delle Ferrovie dello Stato e oggi di Beni Stabili, che nel 2007 affidò l’incarico della loro completa riqualificazione a Progetto CMR, le torri si trovano nel cuore dell’area di massimo sviluppo del capoluogo lombardo, a breve distanza dalla nuova torre di Regione Lombardia e contigue all’area e ai nuovi edifici di Garibaldi-Porta Nuova-Isola. L’intervento, che riguarda tre distinti corpi di fabbrica (le due torri e una nuova piastra comune) e nel suo insieme sarà completato entro la fine di quest’anno, ha conservato le volumetrie pur riprogettando interamente l’involucro e gli aspetti impiantistici per farne due edifici green. Con un impatto urbano e ambientale – i due aspetti sono intimamente connessi, specie per quanto riguarda le nuove facciate vetrate, sviluppate in collaborazione con Permasteelisa – ben diverso dal passato.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: 1 -