SINIAT PER L’EFFICIENZA IN CANTIERE

26/06/2017

SINIAT PER L’EFFICIENZA IN CANTIERE
Un´immagine del centro ricerche Etex di Avignone

Negli ultimi 40 anni la produttività è aumentata in tutte i settori industriali tranne che nel mondo delle costruzioni.

Siniat, brand del gruppo Etex specializzata in costruzioni a secco (lastre in cartongesso e in fibrocemento, pannelli per controsoffittature), prendendo in esame un edificio residenziale generico, composto di molti appartamenti di piccole dimensioni con un elevato livello di standardizzazione e ripetizione, ha potuto constatare che — limitatamente alle lavorazioni riguardanti l´involucro interno — ben il 58% del tempo impiegato risulta produttivo.

Esaminate nel dettaglio, le singole operazioni sono diventate oggetto di analisi presso il centro ricerca del gruppo ad Avignone per mettere a punto miglioramenti di prodotto che, in fase di applicazione, hanno incrementato fino al 27% i tempi di cantiere.

Centro ricerca di Avignone del Gruppo Etex: prove di isolamento per sistemi di costruzione a secco interni

 

È il caso ad esempio dei nuovi pannelli per controsoffitti PregyXL BA13 Entraxe800, che con un ridotto grado di flessione permettono di installare telai con luci più ampie, semplificando anche le attività di impiantistica connesse. O dello sviluppo di speciali nastri adesivi e finiture di giunzione per le pareti in cartongesso, che riducono i tempi di un quarto rispetto al tradizionale metodo dell´intonacatura, con vantaggi ulteriori sull´organizzzazione del cantiere, dal momento che vengono azzerati i tempi di attesa per l´asciugatura delle pareti.

Un altro importante capitolo della ricerca del gruppo Etex è quello relativo al miglioramento dei semilavorati che Siniat (e Promat per quanto riguarda la protezione passiva dal fuoco) forniscono alle aziende dell´industrializzazione edilizia, la cosiddetta "edilizia offsite" che con la prefabbricazione leggera sta dando un importante contributo alla modernizzazione del processo edilizio. Si tratta di una strada a metà tra industria e artigianato, per l´elevato livello di personalizzazione dei "pacchetti" prefabbricati, e per quanto riguarda le partizioni interne o l´involucro i processi produttivi non sono poi tanto diversi da quelli adottati direttamente in cantiere.

 

Pacchetto prefabbricato per l´involucro esterno realizzato con prodotti Siniat

 

 

Il centro ricerche Siniat ha potuto però osservare che queste produzioni danno luogo a grandi quantità di scarti e comportano tempi di lavoro improduttivi. Il passo successivo sarà in questo caso per il gruppo belga la ricerca di una maggiore integrazione con le aziende dell´edilizia offsite in fase di progetto, con il ricorso a metodologie Bim (building information modeling) per produrre lastre in dimensioni adatte ai pacchetti prefabbricati riducendo la quantità di scarti e i tempi di modellazione e taglio.

Il gruppo belga Etex, che conta 15mila dipendenti nel mondo, ha più di cento anni di vita ed è organizzato in quattro divisioni: Etex Building Performance, specializzata in sistemi a secco e protezione passiva dal fuoco) di cui fanno parte Siniat e Promat; Etex Façade, che realizza materiali di fibrocemento per facciate; Etex Industry (soluzioni industriali ad elevate prestazioni termiche) e Etex Roofing, (componenti per sistemi di copertura).

Immagini del centro ricerche Etex ad Avignone



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: