SOCIAL HOUSING E TETTI VERDI SULLA SENNA

05/02/2018

SOCIAL HOUSING E TETTI VERDI SULLA SENNA
Il complesso residenziale di Ivry-sur-Seine vicino a Parigi. Il progetto è dello studio agence Engasser & associés (foto, Mathieu Ducros/Michel Denancé)

Edilizia sociale e alloggi di qualità in proprietà nel comune di Ivry-sur-Seine, al confine sud-est di Parigi. Il progetto è dello studio parigino di agence Engasser & associés.

Si tratta di 104 alloggi, organizzati in tre differenti condomini, due in regime di proprietà privata, di 64 appartamenti, e il terzo di alloggi sociali, di 40 unità. Colpisce dell´intervento la forte presenza del verde, grazie al giardino interno, alle viste sulla Senna e ai tetti verdi e agli orti collocati in copertura.

Il nuovo intervento edilizio, ultimato da poco, si colloca in un quartiere densamente popolato.

Disposti secondo un design sfalsato, i tre edifici sono suddivisi in volumi, materiali e tonalità differenti per creare variazioni di scala. Siamo di fronte a un progetto urbano denso, che i progettisti hanno creato per favorire gli incontri e la convivialità. La frammentazione dei volumi e le variazioni di altezza contribuiscono a ridurre la densità dell´intervento: le facciate in terracotta, le cui sfumature vanno dal marrone al beige, contrasta con i volumi di colore bianco.

Il gioco dei materiali rafforza la rottura, mentre l´insieme di colori forma un effetto stratificato che dà ritmo alle facciate. I percorsi di accesso riproducono lo stesso tema, in modo da creare continuità con le facciate delle nuove case.

Il complesso di Ivry-sur-Seine si compone di 104 alloggi; due di edilizia privata, uno di social housing (foto, Mathieu Ducros/Michel Denancé)

 

Gli edifici sono rivestiti in terracotta naturale, con tonalità che variano dal marrone al beige, dal matt al lucido.

I colori scuri opachi contrastano con le tonalità variabili del marrone e del beige lucido smaltato e trasparente, mettendo in risalto i volumi e l´immagine di unità degli edifici. L´uso di mattoni negli apici delle finestre, girati verticalmente come architravi delle grandi finestre e delle logge, dà l´illusione che l´edificio sia costruito interamente in mattoni.

Render del complesso residenziale di Ivry-sur-Seine (credits agence Engasser & associés)

Il verde è molto presente nel nuovo complesso. Le aree verdi sono attrezzate da prati e arbusti di prugnolo, corniola, noci, carpini, gigli, siepi di ligustro e piante di pera e olmo, mentre le parti a terra contengono piante basse e rampicanti.

L´impianto planivolumetrico permette di ricavare giardini privati in tutte le unità al piano terra, mentre il tetto è condiviso tra i residenti.

In sommità all´edificio di social housing è stato realizzato un grande tetto verde sperimentale. In totale, sono stati realizzati 400 mq di orti sui tetti e 550 mq di tetti verdi (foto, Mathieu Ducros/Michel Denancé)

Le facciate rappresentano un gioco sottile e scultoreo di pieni e vuoti, luci e ombre. I tetti dei due edifici di proprietà ospitano orti urbani, giardini fioriti e pergolati per i residenti. Nei giardini, contenitori in legno aggiungono orti e verde coltivati privatamente agli spazi a giardino condominiali.

L´insieme di questi spazi favorisce gli incontri e la convivialità fra gli abitanti. In sommità all´edificio di social housing è stato realizzato un grande tetto verde sperimentale. In totale, sono stati realizzati 400 mq di orti sui tetti e 550 mq di tetti verdi.

Gli appartamenti sono orientati in modo da sfruttare la luce naturale nelle cucine e talvolta anche nei bagni. Il più delle volte, le aree di soggiorno hanno una doppia esposizione per sfruttare al massimo la luce naturale.

Gli appartamenti superiori sono progettati su due livelli e forniscono agli occupanti uno spazio abitativo luminoso a tripla esposizione, che si apre su ampie terrazze private.

Le facciate rappresentano un gioco sottile e scultoreo di pieni e vuoti, luci e ombre. I tetti dei due edifici di proprietà ospitano orti urbani, giardini fioriti e pergolati per i residenti (foto, Mathieu Ducros/Michel Denancé)

Un progetto resiliente: il complesso di Ivry-sur-Seine è stato realizzato su una piana alluvionale, per cui il terreno su cui sono costruite le case può essere invaso dalle acque della Senna. Per contrastare i rischi di inondazioni gli appartamenti al piano terra sono stati progettati su due livelli, gli edifici sono stati realizzati su un´autorimessa sotterranea allagabile e, infine, è stato messo in opera un serbatoio per il contenimento delle acque piovane in eccesso.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: