THE VENICE GLASS WEEK, DAL 9 SETTEMBRE

05/09/2018

THE VENICE GLASS WEEK, DAL 9 SETTEMBRE
Fondazione Berengo, esposizione LuxLumen, ph © Francesco Allegretto

Più di 180 eventi distribuiti tra Venezia, le isole e la terraferma animeranno il grande festival internazionale dedicato all’arte del vetro ideato da Fondazione Musei Civici di Venezia, Fondazione Giorgio Cini | Le stanze del vetro, Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti, Consorzio Promovetro Murano e promosso dal Comune di Venezia.

Due le mostre fondamentali di The Venice Glass Week di quest´anno: ´La vetreria M.V.M. Cappellin e il giovane Carlo Scarpa 1925-1931´, a cura di Marino Barovier nei locali de Le Stanze del Vetro sull´Isola di San Giorgio Maggiore e, al Museo del Vetro di Murano, ´Mario Bellini per Murano´, a cura di Gabriella Belli e Chiara Squarcina, curatrice anche della mostra allestita a Villa Erizzo di Mestre per presentare al pubblico il meglio della produzione vetraria contemporanea, sia per quanto riguarda il vetro soffiato che il vetro a lume attraverso le opere di una selezione di artisti muranesi: Mauro Bonaventura, Lucio Bubacco, Michele Burato, Simone Crestani, Massimo Micheluzzi, Massimo Nordio e delle ditte Salviati e Seguso Vetri d’Arte.

Un pezzo della mostra ´La vetreria M.V.M. Cappellin e il giovane Carlo Scarpa 1925-1931´, nella sede de Le Stanze del Vetro sull´isola di San Giorgio Maggiore.

 

Oltre alle centinaia di iniziative – per la maggior parte a ingresso gratuito – promosse da fondazioni, associazioni, gallerie d’arte, istituzioni museali, università, vetrerie, operatori turistici e commerciali, che testimoniano la vivacità dell’iniziativa e l’attenzione diffusa verso l’arte vetraria, il comitato promotore organizza nella stessa settimana anche la settima edizione delle Giornate di studio sul vetro veneziano, appuntamento annuale tra i più importanti per gli studiosi del vetro, a cura dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, quest´anno dedicato al Vetro soffiato a stampo, a mezza stampaura e applicazioni a caldo attraverso i secoli.

Mario Bellini, vasi ´Canneti´ per Venini, in mostra al Museo del Vetro di Murano

 

Mercoledì 12 settembre, sempre all´Istituto Veneto si terranno inoltre le cerimonie di premiazione dei premi Glass in VeniceRiedel, con la mostra delle opere vincitrici. 

La Fondazione Giorgio Cini ospiterà invece la prima grande esposizione dedicata alla maestria artigiana europea, organizzata dalla Michelangelo Foundation for Creativity and Craftsmanship: Homo Faber: Crafting a More Human Future, evento culturale di rilevanza internazionale che mette sotto i riflettori il meglio dei mestieri d’arte rari, contemporanei e tradizionali, e dei loro legami con il mondo del design, con una piccola selezione di opere in vetro curata da Jean Blanchaert.

Il comitato scientifico della Venice Glass Week è formato da: Rosa Barovier Mentasti, da quarant’anni impegnata nello studio della storia del vetro veneziano e autrice di testi di riferimento in materia; Chiara Bertola, già ideatrice del premio Furla e curatrice della Fondazione Querini Stampalia; Uta M. Klotz, storica dell’arte e specialista nell’arte contemporaea applicata; Jean Blanchaert, gallerista, curatore e critico d’arte; Marco Verità, componente del consiglio scientifico dei laboratori Lama e Labcomac dell’Università Iuav di Venezia in qualità di esperto di alta qualificazione.

Ther Venic e Glass Week è realizzata con il sostegno, tra gli altri, di A&P, Compagnia Energetica Italiana, Apice, Salviati, Fondazione di Venezia e la Scuola Abate Zanetti.



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: