TRA BORGO E FABBRICA, UN CONCORSO DI IDEE

20/11/2018

TRA BORGO E FABBRICA, UN CONCORSO DI IDEE
Il monastero della ´Sacra´ sopra Sant´Ambrogio, all´imbocco della Val Susa

Presentato ieri a Torino il concorso internazionale di idee riservato agli architetti bandito dal Comune di Sant’Ambrogio (Torino) con lo scopo di individuare soluzioni per la valorizzazione del paesaggio del borgo che sorge ai piedi della Sacra di San Michele, il monastero che ispirò Umberto Eco per il romanzo Il Nome della Rosa

Il concorso, realizzato in collaborazione con il Politecnico di Torino e la Fondazione per l’Architettura/Torino e co-finanziato da Regione Piemonte con fondi per la valorizzazione del paesaggio (L.R. n. 14 del 16 giugno 2008), si svolge sulla piattaforma Concorrimi. 

La scadenza per la consegna degli elaborati è l’8 febbraio 2019.

Al primo classificato sarà riconosciuto un premio di € 15.000 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge), mentre il secondo e il terzo classificato riceveranno rispettivamente un premio di € 7.000 e di € 3.000. 

Obiettivo del bando è quello di individuare le migliori soluzioni per la valorizzazione urbanistica e del paesaggio di Sant´Ambrogio non solo per le sue potenzialità e valenze architettoniche e storiche intrinseche – posto lungo l’antica via di pellegrinaggio che da Mont Saint Michel conduceva a Monte Sant’Angelo sul Gargano e soprattutto al centro della ‘Sacra’ linea retta che collegava il monastero di Skelling, in Irlanda, con Gerusalemme – ma anche per la sua favorevole localizzazione alle porte della Valle di Susa, ai piedi della Sacra e ad appena venticinque minuti dal centro di Torino.

 

 

Il concorso nasce all´interno di un grande progetto di riqualificazione del territorio comunale che in questi anni si è sviluppato su più direttrici: l´illuminazione artistica esterna ed interna della chiesa parrocchiale, capolavoro barocco di Bernardo Vittone, l´acquisizione dal Demanio del Castello Abbaziale alla base dell´antica mulattiera che conduce alla Sacra e la sua messa in esercizio come struttura ricettiva, la riqualificazione della via ferrata alla Sacra con la realizzazione di ponte tibetano, l´area naturalistica del Laghetto con la colonia di camosci, il rinnovo della piazza del comune e l’illuminazione del centro storico, lo spostamento a breve della biblioteca dalla Torre Comunale che sarà destinata ad area museale, il progetto di Valle di bike area che interesserà anche il tratto della ciclostrada Valle Susa e della Via Francigena.

Tutte iniziative e progetti che fanno da corona all’ambiziosa candidatura della Sacra a patrimonio Unesco nell´ambito di una candidatura seriale che interessa il paesaggio della cultura benedettina nell´Italia Medievale.

In questo contesto così ricco si inserisce questo concorso di idee che abbraccia il borgo storico e la grande fabbrica dell´ex Maglificio Bosio, splendido esempio di archeologia industriale di fine Ottocento e oggi potenziale porta turistica e di sviluppo in un mix polifunzionale ai piedi della Sacra.

 

Calendario

 

  • Pubblicazione del bando 16 novembre 2018
  • Termine per la ricezione delle richieste di chiarimento 25 gennaio 2019 ore 12:00
  • Termine per la pubblicazione delle risposte alle richieste di chiarimento 1 febbraio 2019
  • Scadenza consegna elaborati 8 febbraio 2019 ore 12:00
  • Prima seduta pubblica della Commissione giudicatrice 14 febbraio 2019
  • Proclamazione del vincitore 28 febbraio 2019


Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: