UN VIAGGIO SUL TETTO DEL MONDO

18/09/2015

UN VIAGGIO SUL TETTO DEL MONDO
La spada nella roccia, laboratorio della piramide, 5050 mt., dalla serie The Pyramid in the rock (©Enrico De Santis)

Martedì 22 settembre alle ore 18 inaugura la mostra fotografica Don’t Forget Nepal – The Essence, organizzata da Cobat, il Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano.

Attraverso le immagini del fotoreporter Enrico De Santis, la mostra documenta la spedizione Top Recycling Mission compiuta in Nepal nel 2013, che ha condotto il team di Cobat e dell’EvK2-Cnr a oltre 5.000 metri di quota per sostituire le 15 tonnellate di accumulatori al piombo e pannelli fotovoltaici che alimentano il laboratorio-osservatorio Piramide, realizzato nel 1987 ai piedi del versante nepalese dell’Everest per studiare i cambiamenti climatici e ambientali.

La tenda di luce, laboratorio della piramide, 5050 mt., Nepal, dalla serie The Pyramid in the rock (©Enrico De Santis)

Spidermen sul laboratorio della piramide, dalla serie The Pyramid in the rock (©Enrico De Santis)

Le immagini raccontano com’era il Nepal prima del terremoto da tre prospettive diverse – Katmandu Kaos and Gods, Himalaya Recycling Mission e The Pyramid in the rock – corrispondenti alle tre pareti allestite nel secondo chiostro del museo che ospiteranno 50 fotografie di grande formato accompagnate da didascalie e pannelli informativi. 

Il programma dell’inaugurazione prevede una tavola rotonda a ingresso libero (fino a esaurimento posti) con la partecipazione di Fiorenzo Galli, direttore Generale del Museo, Giancarlo Morandi, presidente di Cobat, Agostino Da Polenza, presidente del comitato EvK2-Cnr, Vittorio Cogliati Dezza, presidente di Legambiente, e dell’autore del fotoreportage Enrico De Santis. Durante la serata verrà proiettato inoltre il documentario Top Recycling Mission, testimonianza video della missione di Cobat in Nepal.

 

Lo sguardo delle dee, dalla serie Katmandu Kaos and Gods (©Enrico De Santis)

Il guardiano del tempio buddista Swayambhu, dalla serie Katmandu Kaos and Gods (©Enrico De Santis)

Jump to the future, Indra Chowk, dalla serie Katmandu Kaos and Gods (©Enrico De Santis)

Dozen for Queen, Lalitput, Nepal, dalla serie Katmandu Kaos and Gods (©Enrico De Santis)

La mostra nasce come contributo alla promozione della raccolta fondi lanciata dall’associazione EvK2-Cnr insieme al CESVI per la ricostruzione di Thame, un piccolo villaggio a 3800 metri completamente devastato dal terremoto dello scorso 25 aprile. 

 

Don’t Forget Nepal – The Essence

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” (2° Chiostro)
Via San Vittore, 21 - Milano
Dal 23 settembre al 25 ottobre 2015
martedì-venerdì 9.30 - 18 / sabato, domenica e festivi 9.30 - 19
Ingresso incluso nel biglietto del Museo

 

 

Dall´altro lato delle colonne, Namche bazar, 3500 mt. Nepal, dalla serie Himalaya recycling mission (©Enrico De Santis)

Another breath, sherpa verso Pheriche, 4280 mt., Nepal, dalla serie Himalaya recycling mission (©Enrico De Santis)

Dungchen il-respiro del drago, monastero buddista Tengboche, 3867 mt., Nepal, dalla serie Himalaya recycling mission (©Enrico De Santis)

Il mare di terra, valle del Khumbu Duglha, 4620 mt., Nepal, dalla serie Himalaya recycling mission (©Enrico De Santis)