Vortice: le macchine del vento

23/12/2013

Vortice: le macchine del vento
Ventilatore Edison, 1896

Circa 30 ventilatori storici, provenienti dalla collezione privata di Vortice, saranno esposti per la prima volta al pubblico il prossimo 18 marzo al Pad. 15 della Fiera di Milano-Rho, nel corso della Mostra Convegno Expocomfort.

La collezione, nata per iniziativa del fondatore di Vortice Attilio Pagani, raccoglie soprattutto ventilatori da tavolo provenienti da tutto il mondo, con apparecchi unici prodotti tra la fine del XIX e il XX secolo, dai materiali più diversi: acciaio, ottone, legno, plastica alle forme più strane: a sgabello, a posacenere, tascabile con specchio, a forma di aeroplano o di telefono. Funzionanti, oltre che con l’elettricità, ad acqua, ad alcool, a molla o a petrolio.

Atomium, il primo ventialtore da tavolo prodotto da Vortica nel 1955

Nel percorso espositivo si potranno ammirare i principali ventilatori che hanno lasciato un segno nella storia produttiva dell’elettrodomestico e del design, raggruppati con criterio cronologico: dal ventilatore del 1896 firmato da Edison considerato di fatto il primo vero elettrodomestico della storia, all’Atomium, primo ventilatore da tavolo prodotto da Vortice nel 1955, per arrivare fino alla produzione più recente con il ventilatore Ariante disegnato da Marco Zanuso nel ’75, sempre per Vortice, vincitore del Compasso d’Oro nel 1979 e esposto al MOMA di New York.

 
 

 

Ariante di Vortice, 1975, design Marco Zanuso



Commenti



Nessun commento presente.


PAGINA: