XI PREMIO ARCHITETTURA SOSTENIBILE

10/07/2015

XI PREMIO ARCHITETTURA SOSTENIBILE
Il progetto ONOMICHI U2 di Suppose Design Office Co., vincitore del primo premio

Giovedì 9 luglio alle ore 16,30 presso Palazzo Tassoni Estense a Ferrara si è tenuta la cerimonia di consegna del Premio Internazionale Architettura Sostenibile, ideato e promosso dal Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara e da Fassa Bortolo al fine di incentivare e promuovere architetture pensate per rapportarsi in maniera equilibrata con l’ambiente.

Nel riconoscere all’opera di architettura quel ruolo fondamentale di qualificazione ambientale, educazione e promozione sociale, nelle sue undici edizioni il Premio Internazionale Architettura Sostenibile ha coinvolto importanti nomi del panorama internazionale come Shigeru Ban, Diener & Diener, Kengo Kuma, Eduardo Souto de Moura, Dominique Perrault, per citarne alcuni. A cadenza biennale, il riconoscimento prevede l’attribuzione di una medaglia d’Oro all’opera progettata da professionisti singoli o studi di architettura o ingegneria e realizzata e costruita nell’arco degli ultimi cinque anni, oltre a due medaglie d’argento e varie menzioni speciali. I vincitori dell’edizione 2015 sono stati selezionati tra più di 130 studi d’architettura internazionali da una giuria presieduta da Thomas Herzog e composta da Luca Emanueli e Gianluca Frediani dell’Università di Ferrara e dagli architetti Muck Petzet e Philippe Samyn.

 

Medaglia d’Oro

ONOMICHI U2 - Suppose Design Office Co.

Attraverso la rigenerazione di un capannone industriale in un’area portuale della prefettura di Hiroshima, il progetto ONOMICHI U2 degli architetti Makoto Tanijiri e Ai Yoshida di Suppose Design Office Co. re-interpreta una tipologia architettonica comune creando uno spazio innovativo destinato a ospitare varie funzioni ricettive. Promosso e finanziato dall’amministrazione pubblica, l’intervento ha previsto un’approfondita analisi delle condizioni di illuminazione e della funzionalità degli spazi interni nonché un utilizzo del suolo molto circoscritto per preservare la qualità e l’identità degli spazi circostanti.

 

Progettisti Suppose Design Office Co., Ltd.

Località Onomichi, Hiroshima

Anno di realizzazione 2014

Committente Company for town renewal, Onomichi

 

 

 

Medaglia d´Argento

Scuola secondaria nel villaggio di Roong, Cambogia


Il progetto di ASF - Architetti Senza Frontiere si avvale di pratiche comuni dell’architettura sostenibile, dal calcolo dei flussi e dei movimenti d’aria allo studio dell’orientamento e dell’irraggiamento, e valorizza l’uso di materiali tradizionali (mattone di terra cruda e bambù) per risolvere gli aspetti tecnologici di una costruzione improntata alla semplicità e realizzata da manodopera locale non specializzata. Una testimonianza del contributo delle associazioni non governative in contesti particolarmente disagiati.

 

Progettisti ASF - Architetti Senza Frontiere Italia ONLUS

Località Roong Village, Takeo Province (Cambogia)

Anno di realizzazione 2014

Committente Missione Possibile ONLUS

 

 

 

Medaglia d’Argento

Casa DCS  - Riuso e ristrutturazione di un edificio in Sicilia


Il progetto di riqualificazione e riuso di un edificio storico a Ragusa configura una struttura residenziale pienamente auto-sufficiente ed eco-sostenibile in un’area congestionata del centro soggetta a tutela ambientale. L’intervento ha previsto la rimozione di parte del volume originario sul fronte sud per realizzare una corte interna, elemento tipico dell’architettura mediterranea, funzionale alla creazione di un nuovo filtro microclimatico e di maggiore privacy per l’affaccio degli ambienti interni.

 

Progettisti Giuseppe Gurrieri, Valentina Giampiccolo

Località Ragusa

Anno di realizzazione 2014

Committente Privato